Lunedì, 8 Marzo 2021
#freebritney

Perché le star di Hollywood si stanno scusando con Britney Spears

La mobilitazione su Twitter dopo la diffusione del documentario "Framing Britney Spears" edito dal New York Times

britney Spears, 39 anni (Crediti Instagram)

“We are sorry Britney”, “Free Britney” e “Framing Britney Spears” sono solo alcuni degli hashtag andati in tendenza ieri su Twitter dopo la diffusione del documentario "Framing Britney Spears" prodotto dal New York Times e visibile sulla piattaforma di streaming Hulu. Una produzione che ha scatenato la vicinanza di molte star dello spettacolo americano, sull'onda del movimento Free Britney che vogliono la star in complicate condizioni psicologiche. Il doc racconta la storia tormentata della Spears, dall'infanzia al successo improvviso, passando per gli amori da copertina, il rapporto complicato con la stampa e la crisi che nel 2007 le fece toccare il fondo. 

Decine di star hanno commentato le testimonianze raccolte dal noto giornale americano sulla regina del pop. Da Sarah Jessica Parker, Bette Midler, Sam Smith, Haley Williams, Andy Cohen e Vanessa Carlton, a Khloe Kardashian, sono tantissime le personalità dello spettacolo che hanno dimostrato vicinanza a Britney. C’è chi si è scusato con la Spears per non aver fatto qualcosa, altri hanno consigliato il documentario e, infine, qualcuno ha puntato il dito contro il papà della popstar, che da tempo ha la tutela legale della artista. Intanto ieri la madre di Britney, Lynne, ha chiesto con urgenza al giudice di essere rappresentata anche da un nuovo avvocato nell’udienza di giovedì sulla tutela di sua figlia. 

#freeBritney, spopola il movimento per liberarla dal padre: aderisce anche Ferragni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché le star di Hollywood si stanno scusando con Britney Spears

Today è in caricamento