Venerdì, 30 Luglio 2021
musica

La camera ardente di Michele Merlo sulle note della sua "L'Aquilone": via vai di fan e affetti, c'è anche Emma

A Bologna l'ultimo saluto al cantante di Amici, vittima di una emorragia cerebrale seguita a leucemia fulminante. Intanto proseguono le indagini

La camera ardente di Michele Merlo

Affetti più cari, colleghi e telespettatori salutano per la prima volta Michele Merlo, l'ex cantante di Amici volato via troppo in fretta, a seguito di una emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminante. Oggi alla certosa a Bologna è stata aperta la camera ardente, alla quale hanno presenziato, oltre ai genitori dell'artista, anche tanti amici e fan. Presente anche la cantante Emma Marrone, assai legata a 'Mike Bird' poiché ne è stata coach in occasione della sua partecipazione al talent show nel 2016, che davanti ai cronisti ha scelto il silenzio. 

E' il giorno del cordoglio, delle lacrime. Ma anche dell'affetto. In tanti arrivano anche solo per portare un fiore al 28enne vicentino, che si trovava a Bologna quando ha accusato il malore. 'Aquilone' e altri brani di Merlo riecheggiano in diffusione in Certosa.

Addio Michele Merlo, Emma: "Ho il cuore a pezzi, ieri ho cantato forte per te" 

I funerali

I funerali si terranno venerdì a Rosà (Vicenza), paese d'origine di Merlo. "La Messa funebre - ha fatto sapere la famiglia Merlo in un comunicato  - verrà celebrata per motivi di sicurezza presso lo Stadio comunale “Toni Zen” di Rosà, in via dei Fanti, venerdì 18 alle ore 17".

La famiglia di Michele Merlo rettifica: "I funerali allo Stadio per motivi di sicurezza"

La procura apre un fascicolo, ipotesi omicidio colposo

Merlo si era sentito male il 2 giugno scorso mentre era ospite da amici nel bolognese, e si era rivolto all'ospedale di vergato, prima in pronto soccorso, poi in guardia medica. Da lì però non sarebbero emerse diagnosi gravi e e il 28enne è poi stato dimesso e rimandato a casa. Dopo poche ore però le condizioni del cantante sono di nuovo peggiorate, e questa volta il giovane è stato portato al Maggiore di Bologna, dove gli è stata diagnosticata una leucemia fulminante ed è stato operato d'urgenza per una emorragia cerebrale, spirando nelle ore successive dopo il coma.

Nei giorni scorsi si è anche svolta l'autopsia, che ha dato conferma di come sia stata una emorragia cerebrale causata da leucemia fulminante a risultare fatale per il ragazzo veneto che si è sentito male proprio durante il suo soggiorno bolognese poco meno di una settimana fa. L'esame autoptico confermerebbe dunque la diagnosi fatta all'ospedale  Maggiore.

CITYNEWSANSAFOTO_20210616142324374_71f83123deb78ad3f66a1f568935b4b0-2

CITYNEWSANSAFOTO_20210616142309274_d24b6b79c9dd8884343e00ebcb3a0234-2

CITYNEWSANSAFOTO_20210616142318773_3d9d6456e59fed28f855e2aca0e8672f-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La camera ardente di Michele Merlo sulle note della sua "L'Aquilone": via vai di fan e affetti, c'è anche Emma

Today è in caricamento