Lunedì, 12 Aprile 2021

È morto Mac Miller, rapper ex fidanzato di Ariana Grande

A causare la morte del rapper americano 26enne sarebbe stata una sospetta overdose

Mac Miller

Il rapper americano Mac Miller è morto per una sospetta overdose.

A riportare la notizia è il sito TMZ che cita fonti di polizia secondo cui il corpo dell’artista 26enne è stato ritrovato senza vita nella camera da letto della sua casa nella San Fernando Valley, in California. A lanciare l’allarme è stato un suo amico, che dall’abitazione del rapper ha chiamato il 911.

In una dichiarazione la famiglia ha reso noto che il rapper è morto venerdì ma non ha fornito ulteriori dettagli. "Era una luce brillante in questo mondo per la sua famiglia, i suoi amici e i suoi fan", è stato il commento.

Miller aveva attirato i riflettori anche per la sua relazione sentimentale con la cantante Ariana Grande, terminata qualche mese fa. La coppia aveva collaborato a varie canzoni e si era esibita insieme al concerto One Love Manchester del 2017.

Del suo abuso di sostanze stupefacenti il talentuoso rapper e produttore - il cui vero nome era Malcolm James McCormick - non aveva mai fatto mistero.

Diventato famoso nel 2011 quando, a soli 19 anni aveva scalato le classifiche con il suo album di debutto ‘Blue Side park’ - il primo, indipendente, a raggiungere la vetta della Billboard chart in 16 anni - Miller aveva appena pubblicato il suo ultimo album ‘Swimming’ il mese scorso, con Variety che lo definiva "un'autobiografia semplice, maestosa, poetica.

Alla fine del prossimo mese avrebbe dovuto iniziare un tour di concerti: "Voglio solo andare in tour", l’ultimo tweet dell’artista.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Mac Miller, rapper ex fidanzato di Ariana Grande

Today è in caricamento