Lunedì, 27 Settembre 2021
Musica

Edoardo Bennato: "Il selfie con Salvini? Contro di me perbenismo ipocrita"

Il cantautore torna a parlare della vicenda del 2018, che ha ispirato il brano 'Ho fatto un selfie'

"Che dire? Io ho sempre ironizzato innanzi tutto su me stesso, pensi a brani come 'C'antautore', 'Rinnegato', 'Sono solo canzonette'. E se irrido me stesso, perché non dovrei sbeffeggiare le nuove come le vecchie inquisizioni, il clima da caccia alle streghe, il perbenismo ipocrita dei moralisti un tanto al chilo? E sempre a 360 gradi, senza parteggiare per alcuna fazione, ma solo con il buono e sano rock 'n roll". Edoardo Bennato, in un'intervista a 'La Verità', torna così sulla vicenda, del 2018, di un selfie con Salvini e delle polemiche che provocò, vicenda alla quale dedicò poi il brano 'Ho fatto un selfie'.

E ancora: "Per la cronaca, quella sera in camerino dopo il concerto oltre a Salvini c'erano pure l'ormai ex ministro della Cultura Alberto Bonisoli, l'attore Marco Giallini, il giornalista di Report Sigfrido Ranucci. Di loro però nessuno ha parlato..."

Bennato ricorda poi il suo brano 'Pronti a salpare' (2015), riferita ai migrati, e dice: "È una canzone che non si rivolge solo a quei disperati, ma è una provocazione anche per noi occidentali privilegiati. Ciò detto, non sono bravo a usare i media per portare all'attenzione del pubblico non solo le hit, ma anche gli altri pezzi della mia produzione. Così alla fine fa notizia il selfie, l'evento che scandalizza le anime belle, che però ignorano (o in qualche caso fanno finta di ignorare) chi sono sempre stato, che cosa penso e che cosa ho fatto. E visto che loro mi hanno virtualmente menato, io ho replicato menando musicalmente" . 

Edoardo Bennato torna con “Pronti a salpare” | VIDEO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edoardo Bennato: "Il selfie con Salvini? Contro di me perbenismo ipocrita"

Today è in caricamento