Venerdì, 30 Luglio 2021
ultimo round?

Fedez denuncia il Codacons per stalking giudiziario

La decisione del rapper dopo l'ennesima querela da parte dell'Associazione dei consumatori

Si infiamma la bagarre tra Fedez e il Codacons, pronti a sfidarsi in un nuovo round legale a colpi di querele. Stavolta, però, il rapper picchia più duro del solito. Dopo l'ennesima denuncia da parte dell'Associazione dei consumatori nei confronti dell'artista per le dure parole pronunciate dopo una raccomandata in cui si punta il dito contro la raccolta fondi per i lavoratori dello spettacolo, Fedez annuncia su Instagram di voler denunciare il Codacons per stalking giudiziario.

Come sono andate le cose

In sostanza ieri Fedez, attraverso un video pubblicato sui social, si era sfogato lamentando "l'ennesima raccomandata" da parte dell'associazione. "Non ne posso più. Sono perseguitato dal Codacons", aveva detto l'artista. L'associazione in una nota aveva replicato che Fedez aveva "nuovamente attaccato l'associazione dei consumatori ricorrendo ad insulti e violenza inaccettabili. Evidentemente Fedez non ha letto la nostra istanza, e se l'ha letta non l'ha capita, dimostrando leggerezza e superficialità". E avevano annunciato che le "accuse mosse dal rapper verso la nostra associazione, gli insulti, l'arroganza, le menzogne contenute nel suo video e la violenza dimostrata nei nostri confronti varranno a Fedez una nuova querela per diffamazione".

Immediata la replica del rapper: "Sono rammaricato perché da mesi sto lavorando a nuovi progetti di charity con tanto entusiasmo, non vedevo l'ora di poterveli raccontare. E invece ora penso solo alle rotture di palle a cui andrò incontro. La cosa che mi fa incazzare - scrive Fedez su Instagram - è che tutto questo avvenga per ostacolare dei progetti solidali. Tanto assurdo quanto paradossale". "In questi anni ho sempre cercato di esorcizzare ogni causa fatta dal Codacons con un po' di sana ironia. Ora mi rendo conto che la situazione sta diventando sempre più insostenibile. Passare giornate intere al telefono con gli avvocati significa togliere tempo ai miei figli, alla mia famiglia. Questa cosa mi consuma". E annuncia: "L'unica strada che ho è quella di citare il Codacons per stalking giudiziario. Ora basta".

Ermal Meta: "Federico non è solo"

Con 'Scena Unita' Fedez è riuscito a mettere insieme decine di artisti italiani - oltre a diversi sponsor - che hanno contribuito personalmente alla raccolta fondi, arrivata a circa 5 milioni di euro. A difendere l'iniziativa e il suo promotore, Ermal meta: "Il Codacons ha intrapreso una guerra personale contro e non si ferma davanti a niente - ha scritto il cantautore su Twiitter - Questa volta però Federico non è solo. Abbiamo raccolto dei fondi per i lavoratori dello spettacolo. Non abbiamo comprato una Mercedes. Abbiamo aiutato delle persone. #scenaunita". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fedez denuncia il Codacons per stalking giudiziario

Today è in caricamento