Venerdì, 7 Maggio 2021
il post su facebook

Gianni Morandi: “La mia mano destra è gravemente danneggiata, spero di farcela”

Il cantante si racconta a qualche giorno dalle dimissioni dall'ospedale Bufalini di Cesena seguite al brutto incidente domestico

Gianni Morandi

Si prospetta un recupero lento e delicato per Gianni Morandi, tornato a casa dopo il periodo di degenza seguito al brutto incidente dello scorso 11 marzo che gli è costato gravi bruciature sul corpo. In questi giorni il cantante 76enne ha condiviso con i fan alcuni dei momenti trascorsi nell’ospedale Bufalini di Cesena e lo stesso ha fatto all’indomani delle dimissioni, brindando al tanto atteso ritorno nella propria atmosfera famigliare. Nell’ultimo post pubblicato su Facebook, tuttavia, Gianni Morandi non ha nascosto una certa amarezza dettata dalla constatazione di quanto il percorso verso la completa guarigione sia complicato: la sua mano destra, infatti, è stata gravemente danneggiata dalle ustioni e “ci vorrà molto tempo”, ha raccontato ai follower tutti pronti a fargli sentire ancora una volta il loro affetto.

Gianni Morandi brinda al suo ritorno a casa: la prima foto dopo le dimissioni dall’ospedale

Gianni Morandi si racconta dopo il ricovero: “Affronto la battaglia per recuperare l’uso della mano destra”

A corredo del breve filmato che lo mostra nell’atrio della casa bolognese, Gianni Morandi ha raccontato le sue attuali condizioni, fisiche ma anche emotive.

“A piccoli passi sto tornando a una vita normale”, ha esordito nel post che completa il video con il sottofondo del brano ‘Amare’ della Rappresentante di Lista: “Mi aiuta Anna, mia moglie, mi aiutano le giornate primaverili, la natura, la musica e la consapevolezza di aver avuto un grave incidente ma di averla scampata bella, ho rischiato conseguenze ben più gravi ma qualcuno dal cielo mi ha messo una mano sulla testa. Mi ritengo veramente fortunato”. Poi il riferimento al delicato percorso di guarigione che lo aspetta per riprendere il completo uso della mano: “Adesso dovrò affrontare la battaglia per recuperare l’uso della mano destra che è stata gravemente danneggiata, ci vorrà molto tempo, spero di farcela”.

“Grazie a tutte le persone che mi hanno dato forza e mi hanno riempito di affetto con messaggi, lettere, telegrammi, regali, fiori e grazie alla grande squadra di medici, infermieri, operatori sanitari del Centro Ustioni dell’ospedale “Bufalini” di Cesena che mi hanno assistito e curato in maniera encomiabile”, ha concluso il cantante, “Viva la vita!”.

gianni post-2

L’incidente di Gianni Morandi

Gianni Morandi è stato dimesso mercoledì 7 aprile dall'ospedale Bufalini di Cesena, dove era ricoverato per le ustioni riportate alle mani e alle gambe. Queste appena trascorse sono state settimane difficili per il cantante, vittima di un incidente domestico che gli è costato gravi bruciature sul corpo. A dargli coraggio l'affetto della gente e dei colleghi, ma soprattutto l'amore della moglie Anna e anche il suo inguaribile ottimismo. “Credo che ci sia qualcuno che mi ha guardato dal cielo, ne sono convinto”, ha spiegato il cantante: “Col passare dei giorni mi spavento sempre di più. Perché mi rendo conto del rischio che ho corso e di quanto sono stato fortunato. Prima di tutto, ho salvato la vita. Perché quando tu cadi dentro a una buca così, mentre spingi dentro un tronco che pensi faccia resistenza, e ti trovi in mezzo alle braci, con le fiamme intorno, è una cosa tremenda”.

Oggi Gianni Morandi affronta il delicato recupero nella sua casa bolognese, in cui si trova da quando il professor Davide Melandri, direttore del Centro Grandi Ustionati Bufalini di Cesena, gli ha comunicato le sue dimissioni.

“Quando gli ho dato la notizia che poteva uscire dall'ospedale è rimasto sorpreso, e poi ha avuto una reazione di felicità, è stato molto contento. Ha avuto l'istinto di darmi un abbraccio, poi si è reso conto che non si poteva tra infezioni e altro, e allora ci siamo dati un colpo di gomito. Era molto emozionato”, ha raccontato il medico ad Adnkronos descrivendo il momento delle dimissioni del cantante: “Ha mostrato ogni giorno le sue caratteristiche, quelle di persona sempre molto positiva che ha la particolare dote di dare la carica anche a chi gli sta intorno”.

Melandri ha ricordato il momento del ricovero: “La situazione non era terribile come gravità per quanto riguarda l'estensione, ma preoccupava la sede, le mani sono sedi critiche negli ustionati. Tenga conto che le mani sono molto importanti per una persona, e sono molto frequentemente coinvolte nelle ustioni, circa l'80% delle volte”, ha spiegato il dottore.

Continua a leggere su Today.it

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianni Morandi: “La mia mano destra è gravemente danneggiata, spero di farcela”

Today è in caricamento