Mercoledì, 24 Febbraio 2021
il racconto

Ivano dei Cugini di Campagna dopo l'ictus: "In coma parlavo con la Madonna"

Il chitarrista della band cult anni '70 è tornato a casa dopo mesi in ospedale

Nella foto Ivano Michetti

Ivano Michetti è tornato a casa e sta bene. Il chitarrista dei Cugini di Campagna ha avuto un ictus, lo scorso settembre, ed è rimasto in ospedale per mesi. Per 15 giorni è stato in coma e ha subito anche due interventi al cuore, ma adesso le sue condizioni sono buone e ha solo qualche difficoltà nel camminare. 

In un'intervista al settimanale Oggi ha ripercorso quei momenti, a partire dalla notte del malore: "Erano le 4 e mi ero alzato. Ho sentito la mano e la gamba che no rispondevano. Però ancora non capivo e ho detto a mia moglie: 'Rosy ho qualcosa che non funziona'". Poi la chiamata al medico: "Gli ho telefonato, mi ha detto: 'Parla piano che non ti capisco'. Io pensavo di parlare bene, invece anche il linguaggio cominciava ad andarsene. Poi sono caduto. Mi hanno portato via come gli antichi Papi, su una sedia, perché stiamo in un attico e non entrava la barella in ascensore".  

Ivano Michetti: "Ho passato 15 giorni in coma con la Madonna"

Dei mesi trascorsi in ospedale ricorda tutto, anche quando era in coma: "Ho passato 15 giorni in coma con la Madonna del Pozzo, lei mi sorrideva, parlavo con lei, credevo di avere 9 anni. È stato un miracolo. Sono sempre stato un credente". Convinto di aver vissuto un miracolo, ricorda anche le parole: "Durante il coma le dicevo: 'Guarda, ho scritto una canzone bellissima, aiutami ad andare a Sanremo'". 

Ivano Michetti sta proseguendo la riabilitazione e si è già rimesso a suonare nonostante qualche difficoltà: "La chitarra ha bisogno dell'arpeggio, non ci riesco a pizzicare le corde. Userò la Kitar che ha una tastiera". 

Nick Luciani, ex dei Cugini di Campagna, in difficoltà: "Ho perso tutto"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ivano dei Cugini di Campagna dopo l'ictus: "In coma parlavo con la Madonna"

Today è in caricamento