rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Musica

J-Ax sulla lite con Fedez: “Non mi sento un traditore. La cosa mi è scivolata addosso”

Il rapper commenta le dichiarazioni dell'ex amico e collega che nel programma tv 'La Confessione' aveva raccontato la fine dei loro rapporti

Adesso parla J-Ax. O meglio, adesso J-Ax commenta in modo conciso le dichiarazioni che a dicembre scorso il suo ex amico e socio Fedez ha rilasciato in un’intervista a Peter Gomez in merito alla lite che ha interrotto i loro rapporti professionali e umani.

Non mi sento un traditore e su quella questione nello specifico non risponderò mai, perché voglio si parli di me per la musica. La cosa mi è scivolata addosso e non ho niente da dire, anzi meglio se mi fate passare per il cattivo della situazione!”, ha affermato al Fatto Quotidiano il rapper milanese che nel suo nuovo album ‘ReAle’ ha incluso anche il brano ‘Quando piove diluvia’ ispirato alla vicenda personale e artistica legata proprio a Fedez.

Racconta esattamente quello che è successo dopo la separazione artistica da Fedez”, ha spiegato j-Ax: “Io ho una grande paura, è una costante della mia vita. Non importa quanti anni di carriera hai alle spalle, succede sempre che si possa perdere tutto, da un momento all’altro, per un errore o per un incidente… È un attimo. Aumenta il successo e aumenta la mia paura, la paura di perdere il futuro”.

J-Ax: “Quando ho litigato con Fedez ho avuto una serie di piccole sfighe”

J-Ax ha proseguito il racconto ripercorrendo il periodo successivo alla lite con Fedez, segnato da diversi inconvenienti: “Quando sono uscito dalla società Newtopia (fondata con Fedez, ndr) ho avuto una serie di piccole sfighe tanto che, ad un certo punto, ho pensato di avere la nuvoletta della sfiga di Fantozzi sulla testa (ride, ndr), Ho subito un controllo della Guardia di Finanza che poi si è risolto bene, con un nulla di fatto. Ma in quel momento pensi di tutto”.

“In quel momento ero pieno dei casini e pensavo ‘questo è il destino che me la sta facendo pagare’. Vivo, come tanti miei colleghi, il complesso dell’impostore”, ha aggiunto J-Ax che adesso si augura “di vivere sempre la magia di fare questo lavoro”: “Sono molto libero, non mi sento arrabbiato, ma parlo di argomenti che mi interessano (…) Ho la stessa donna da 18 anni, non ho idea del mondo di Tinder. Esprimo le mie opinioni solo nei ritornelli delle mie canzoni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

J-Ax sulla lite con Fedez: “Non mi sento un traditore. La cosa mi è scivolata addosso”

Today è in caricamento