Giovedì, 6 Maggio 2021

La luna e la gatta: la nuova canzone di Jovanotti, Calcutta e Tommaso Paradiso

Tutto quello che c'è da sapere sul brano prodotto da Takagi&Ketra. Testo e come ascotarlo

La luna e la gatta: la nuova canzone di Jovanotti, Tommaso Paradiso e TheGiornalisti

Forse abbiamo già un tormentone estivo. E' uscita oggi, venerdì tre marzo, la canzone La luna e la gatta, interpretata da Jovanotti, TheGiornalisti e Calcutta e prodotta da Takagi & Ketra. 

La luna e la gatta 

A comunicare l'uscita del brano era stato qualche giorno fa il duo di produttori con un post su Instagram, in cui veniva annunciata la collaborazione con i misteriosi The Barbooodos. Quello che però in un primo momento era sembrato un nuovo gruppo da lanciare su piazza, si è rivelato un terzetto formato da tre degli artisti più apprezzati della scena. E il ritornello sembra già uno di quei motivetti "killer" capaci di entrare in testa già al primo ascolto. 

Come ascoltare La luna e la gatta

QUI IL LINK PER ASCOLTARE LA CANZONE

Il testo di La luna e la gatta

Gli alberi pescano pescano
l’anima di questo mondo
emergendo le radici e abbracciando l’Equatore
vorrei tu facessi lo stesso
con la mano sul mio cuore
quando mi guardi negli occhi vorrei finire nel frullatore

ma dimmi come si può stare bene anche quando si è lontani
e non sento la tua voce ormai da troppe settimane
dimmi come si può stare vivi anche senza respirare

posso soltanto deglutire singhiozzare
cantare nella testa
questo motivo che mi fa
stare come la gatta
che guarda dalla finestra
la luna che cade in un lago dipinto di blu
e ci caschi anche tu

nel cielo la notte è romantica
venere bacia Orione
senza sapere dove senza sapere come
vorrei tu facessi lo stesso
chiamandomi col mio nome
l’amore attraversa lo spazio
di chilometri e anni luce

gingeregeneration

ma dimmi come si può stare bene anche quando si è lontani
e non sento la tua voce ormai da troppe settimane
dimmi come si può stare vivi anche senza respirare

posso soltanto deglutire singhiozzare
cantare nella testa
questo motivo che mi fa
stare come una gatta che guarda dalla finestra
la luna che cade
in un lago dipinto di blu
e ci caschi anche tu

amore non è una scusa
ma giuro mi sono perso
non è stata una bella avventura
però mi è piaciuta lo stesso
c’era la luna in un lago che emanava il suo riflesso
e una banda suonava lontano una musica blues
ci saresti cascata anche tu

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La luna e la gatta: la nuova canzone di Jovanotti, Calcutta e Tommaso Paradiso

Today è in caricamento