Mercoledì, 3 Marzo 2021

Negramaro, Lele dà cenni di ripresa: per i medici migliorano le condizioni del chitarrista

Lo fa sapere direttamente la Asl, tramite un nuovo bollettino medico: il musicista comincia a riprendersi

Lele Spedicato, 37 anni

Segnali che, finalmente, lasciano ben sperare. A due settimane da quella terribile settimana Emanuele Spedicato, il musicista della band Negramaro, ha lanciato dei cenni di ripresa. Lo ha fatto sapere l’ufficio stampa della Asl di Lecce, attraverso un nuovo bollettino medico. Le condizioni di salute di Lele, ricoverato in Rianimazione dallo scorso 17 settembre per un’emorragia cerebrale, sono in lieve ma continuo miglioramento. In questi giorni, infatti, il personale sanitario dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce ha monitorato costantemente i parametri vitali dell’artista 37enne, risultati sempre buoni.

Negramaro, la moglie di Lele Spedicato: "E' il mio tutto"

I medici hanno anche osservato l’evoluzione del quadro clinico constatando la presenza di segni che sono da ritenere positivi nell’ottica generale. Pur restando la prognosi riservata, il chitarrista vegliese ha evidenziato progressi dal punto di vista neurologico, recuperando lo stato di coscienza e dando risposte ai primi stimoli cui è stato sottoposto. Un quadro che alleggerisce i giorni di tensione vissuti dalla moglie e dalla sua famiglia, oltre che dalle migliaia di fan sparsi in tutta Italia.

Chi è Lele Spedicato, chitarrista dei Negramaro colpito da malore

Il giorno del ricovero Lele era nella sua abitazione, a bordo piscina. Dapprima ha accusato una forte cefalea, durata per decine di minuti. Poi lo stato confusionale e i soccorsi immediati, nella corsa contro il tempo per salvargli la vita. La guarigione sarà lenta e delicata ma per gli appassionati dei Negramaro oggi è un grande giorno.

Leggi la notizia su LeccePrima.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negramaro, Lele dà cenni di ripresa: per i medici migliorano le condizioni del chitarrista

Today è in caricamento