Martedì, 27 Luglio 2021
Musica

Leo Gassman: "I miei genitori non mi hanno fatto sentire il peso del cognome"

Ospite su Rai1 a 'Vieni da me', il vincitore di Sanremo Giovani ha parlato di cosa vuol dire avere un cognome così impegnativo

Leo Gassman

Gassman. Un cognome importante, anche se lui è riuscito a farsi conoscere - prima a 'X Factor', poi a Sanremo Giovani, dove è uscito da vincitore - semplicemente come Leo.

Un'umiltà come poche se ne trovano in questo ambiente, trasmessa prima di tutto dai suoi genitori (Alessandro Gassman e Sabrina Knaflitz). Il cantautore ne ha parlato con Caterina Balivo a 'Vieni da me': "I miei genitori sono stati molto intelligenti e non mi hanno mai fatto sentire il peso del mio cognome".

All'obiezione della conduttrice che a volte sono gli altri che potrebbero pensare che sia raccomandato, Leo ha risposto: "Io sono cresciuto con tanto amore, e penso che quando passi una certa fascia di età e quei commenti negativi ancora non ti sono arrivati, poi sei più preparato a fronteggiarli perché hai gli strumenti per farlo. I miei mi hanno sempre dato la possibilità di avere il tempo, che è il regalo più bello che si può fare a una persona: fino a 18 anni mi hanno impedito di provare a fare qualsiasi cosa che potesse farmi notare a livello nazionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leo Gassman: "I miei genitori non mi hanno fatto sentire il peso del cognome"

Today è in caricamento