rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
musica e diritti

Marco Mengoni canta l'amore tra due uomini: "Se qualcuno mi giudicherà, pazienza"

L'artista si pronuncia in favore del Ddl Zan: "Vergogna gli applausi dei politici contro i diritti fondamentali". Poi invita tutti a vaccinarsi: "Anch'io vittima del Covid"

Marco Mengoni è tornato. Il "Re matto" è pronto a scalare le classifiche col nuovo album Materia (Terra). Nove tracce comprensive di un brano molto intimo, Proibito, che parla dell'amore tra due uomini e che è occasione per l'artista romano per pronunciarsi sul tema del Ddl Zan nell'ultima intervista rilasciata. 

"Se qualcuno mi giudicherà, pazienza"

Dopo l'affossamento del decreto legge contro l'omotransfobia, stoppato in Senato, Mengoni fa un appello alla libertà sentimentale di ognuno: "Vorrei che tutti quelli che vivono un rapporto di sentimento lo facciano senza finzioni o paure - dice al Corriere della Sera - Se sono due uomini i protagonisti di Proibito? Sì, ma potrebbero essere anche due donne o un uomo e una donna. L’amore è universale, lo facciamo tutti. E se qualcuno mi giudicherà, pazienza. La canzone parla di relazioni: oggi sembra che ci si possa innamorare con la facilità di un like, ma che poi non si riesca ad andare oltre il primo difetto". 

Poi, Mengoni va nello specifico nel tema de Ddl proposto da Alessandro Zan: "Secondo me l’amore non può avere proibizioni. Sui social avevo detto che provavo un senso di vergogna nel vedere la politica che si schiera contro i diritti fondamentali. L’applauso si fa per un gesto artistico, non in un aula parlamentare. In coda al brano c’è un appunto vocale, un coro gospel che dice “che bella giornata potrebbe essere". "Arriverà un momento per l’emancipazione della nostra società e del nostro Paese. Mi sono indignato nel vedere quelle immagini"; aggiunge. 

Profondamente restio a parlare del proprio privato, nulla è dato sapere invece della vita sentimentale di Marco, che un paio d'anni fa risultava legato, secondo le indiscrezioni, ad una "persona famosa". Era il settimanale Oggi a rivelarlo, parlando di una "passione amorosa" mai esposta ai riflettori. Non è chiaro di chi si tratti, né se la relazione proceda tutt'ora.

L'appello a vaccinarsi: "Anch'io vittima del Covid"

Contestualmente al lancio dell'album, Mengoni ci tiene ad invitare tutti ad aderire alla campagna vaccinale. "Ho avuto il covid, ho avuto la febbre molto alta per tanti giorni e dolori muscolari. Non è un'influenza". ha dichiarato ieri in diretta con con Lilli Gruber a Otto e mezzo, raccontando la sua esperienza da malato di covid. "Non ho avuto paura di non potercela fare, ma mi sono messo nei panni di chi non ha 32 anni e non è in salute come me", ha detto il cantante.

"Sono un giovane, ma il virus mi ha messo a dura prova e per tanti giorni e ho impiegato un mese e mezzo" per la ripresa. "C'è il vaccino, bisogna usarlo. E bisogna mantenere gli accorgimenti che abbiamo seguito finora: igienizzare le mani, usare la mascherina, osservare il distanziamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Mengoni canta l'amore tra due uomini: "Se qualcuno mi giudicherà, pazienza"

Today è in caricamento