Domenica, 13 Giugno 2021
giravolte

Da "piccolo uomo" a "grande Maestro": il dietrofront di Salvini per la morte di Battiato

I due tweet del leader della Lega a confronto

Franco Battiato e Matteo Salvini

È il momento del cordoglio per la morte di Franco Battiato, scomparso in queste ore all'età di 76 anni a seguito di una malattia. Tante le personalità del mondo della politica che piangono il Maestro, da Dario Franceschini, ministro della Cultura, a Giorgia Meloni, leader di Fdl, ma all'occhio della rete non sfugge la "giravolta" di Matteo Salvini: se nel 2013 il segretario della Lega definiva l'artista "un piccolo uomo", oggi ne fa elogio via social. 

"Ti verremo a cercare", il cordoglio di politica e musica per la morte di Franco Battiato

È di questa mattina il saluto di Salvini a Battiato. "Perché sei un essere speciale ed io, avrò cura di te... Una preghiera, un ricordo e una canzone per il grande Maestro", scrive il politico in un tweet presto entrato in trend topic su Twitter perché segnato da toni opposti rispetto a quanto affermato otto anni fa. "Grande artista ma piccolo uomo", lo definiva infatti nel 2013 il leader del Carroccio. Dichiarazioni che arrivavano in replica ad alcune affermazioni fatte dallo stesso Battiato nella sede del Parlamento europeo, quando era assessore regionale alla Cultura in Sicilia, ovvero: "Ci sono troie in giro in Parlamento che farebbero di tutto, dovrebbero aprire un casino". Ne derivò un tempesta mediatica a cui il cantautore replicò spiegando che si riferiva a uomini e donne. 

matteo salvini battiato-2 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da "piccolo uomo" a "grande Maestro": il dietrofront di Salvini per la morte di Battiato

Today è in caricamento