Giovedì, 17 Giugno 2021
amore eterno

Michele Merlo, l’addio di mamma Katia: "Dovrai darci la forza per andare avanti"

Sui social il pensiero della signora Merlo per il figlio, scomparso a 28 anni in seguito a una leucemia fulminante

Michele Merlo e la madre Katia da Instagram

I social continuano ad omaggiare Michele Merlo con un incessante susseguirsi di dediche, frasi, video che ricordano il cantante 28enne, scomparso in seguito a un'emorragia cerebrale dovuta a una leucemia fulminante. Al coro di affetto virtuale che non smette di celebrarne la memoria, si sono aggiunti i pensieri dei genitori del ragazzo, di papà Domenico nelle scorse ore e di mamma Katia in seguito, devastati da un dolore a cui non può essere affiancato un aggettivo consono a descriverlo.

"Ciao amore mio grande. Saluta tutti lassù. Però ricordati che qui sotto ci siamo noi e sarai tu che dovrai darci la forza per andare avanti, altrimenti non ce la possiamo fare!!! ok? Sarai sempre la mia vita. “Mamma Katia”, mi chiamavi sempre così. Ti amo. Ti abbraccio con la tua canzone preferita", ha scritto sui social la signora Merlo, accompagnando il testo al brano 'Nuvole Bianche' di Ludovico Einaudi. Le sue parole si uniscono così a quelle del marito Domenico che pure aveva rivolto al figlio un pensiero altrettanto esaustivo di uno stato d’animo devastato dalla scomparsa dell’adorato Michele: "Questa sera guardate tutti il cielo, troverete una stella, la più luminosa è Michele. Vi abbracciamo tutti, vi voleva un gran bene. Noi vi vogliamo un bene immenso. Grazie".

Michele Merlo, i genitori chiedono l’autopsia

Intanto Domenico e Katia Merlo hanno fatto sapere di aver intenzione di richiedere l’autopsia sul corpo di Michele e di avviare un’indagine parallela a quella dell’Ausl di Bologna per fare chiarezza sulla morte del ragazzo: "Questa storia ha moltissime ombre, su cui vogliamo sia fatta luce" ha spiegato il padre del cantante ripercorrendo i suoi ultimi momenti di vita: "Mi sono già rivolto agli avvocati e abbiamo intenzione di sporgere denuncia". Secondo ricostruzione dei famigliari, il giorno prima della crisi convulsiva e del successivo ricovero e intervento neurochirurgico al Maggiore, Michele aveva accusato "un fortissimo mal di testa e mal di gola" e si era recato al pronto soccorso dell’ospedale di Vergato. Il ragazzo sarebbe stato "rispedito a casa", circostanza su cui adesso si chiede venga fatta assoluta chiarezza. "Un medico poco più attento si sarebbe accorto che qualcosa non andava, avrebbe riconosciuto i sintomi della leucemia e disposto degli accertamenti" ha affermato Domenico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michele Merlo, l’addio di mamma Katia: "Dovrai darci la forza per andare avanti"

Today è in caricamento