Venerdì, 26 Febbraio 2021

Musica, l’Antitrust multa TicketOne per 10 milioni di euro. La replica: "Ci appelleremo al TAR"

La sanzione è stata irrogata per "abuso di posizione dominante". Ma il gruppo "respinge fermamente le affermazioni contenute nel provvedimento"

(Foto d'archivio)

L'Antitrust ha irrogato una sanzione di oltre 10 milioni di euro al gruppo CTS Eventim-TicketOne per abuso di posizione dominante. Secondo l'Autorita', il gruppo, che opera nel mercato italiano della vendita di biglietti per eventi live di musica leggera attraverso TicketOne, ha attuato "una complessa strategia abusiva di carattere escludente che ha precluso agli operatori di ticketing concorrenti la possibilita' di vendere, con qualsiasi modalita' e tramite qualsiasi canale, una quota particolarmente elevata di biglietti per eventi live di musica leggera. TicketOne, dal canto suo, respinge fermamente le affermazioni contenute nel provvedimento dell’AGCM e annuncia di essere pronta ad appellarsi al Tar. 

La denuncia

La denuncia era partita da Padova e martedì 19 gennaio l’autorità garante per la concorrenza del mercato ha reso pubblica la sua decisione. A denunciare era stata Valeria Arzenton, fondatrice di Zed, la società che gestisce eventi e spettacoli. «Il provvedimento comunicato oggi conferma la veridicità di tutto quanto da me lamentato, in ordine alle pressioni ed ai boicottaggi subiti; inoltre rappresenta un caposaldo per tutto il settore perché va nella direzione di una generale apertura del mercato, superando logiche e consuetudini consolidate che non facevano bene alla libera iniziativa e all'intraprendenza – afferma Arzenton - E' anche un messaggio di grande valore per tutte le donne: non è facile per noi fare impresa in questo Paese, nel settore dell’entertainment rimaniamo peraltro un’esigua minoranza, ma l'esito di questa lunga vicenda dimostra che con coraggio e voglia di fare si possono rimuovere gli ostacoli all'iniziativa femminile».

La replica di TicketOne

TicketOne respinge fermamente le affermazioni contenute nel provvedimento dell’AGCM secondo cui la società avrebbe messo in atto un abuso di posizione dominante. "L'Autorità ha preso una decisione manifestamente inappropriata, basata su una definizione del mercato rilevante errata e in violazione di norme imprescindibili in materia - si legge in una nota invitata alla stampa - TicketOne si appellerà al tribunale amministrativo competente ed è fiduciosa, anche alla luce della precedente giurisprudenza sulle decisioni dell’AGCM, che anche questo provvedimento sarà revocato dal TAR". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica, l’Antitrust multa TicketOne per 10 milioni di euro. La replica: "Ci appelleremo al TAR"

Today è in caricamento