rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022

I tormentoni dell'estate: la nostra top 10

C'è chi canta i tormentoni e chi mente. Le canzoni estive - fino a un decennio fa appannaggio quasi esclusivo di artisti latino-americani - riempiono i tre mesi più caldi dell'anno da nord a sud, apprezzate anche dai più radical chic in vacanza all'Argentario. A spodestare Alvaro Soler e dintorni ci hanno pensato i cantanti nostrani, pronti ogni anno a mettersi in gioco con melodie e testi briosi e a lanciarsi in estrosi featuring. Nessuno escluso. La corsa verso la vetta della classifica estiva non è più l'obiettivo dei 'secondi' durante il resto dell'anno, oppure di emergenti pronti per la ribalta con il prodotto discografico cucito addosso. Anzi. La sfida è avvincente e la partita apertissima, giocata tutta in casa, alla faccia dello snobismo. 

Quest'anno il panorama è ampio e agguerrito. Meno sound latini, resiste il rap - contaminato dalle nuove ondate pop - e torna a fare capolino la dance. I 'soliti noti' dai 30 gradi in su deludono, mentre gli outsider vanno alla conquista della classifica. Perlomeno la nostra. 

Fuori classifica

Meritano una menzione speciale alcuni brani in circolazione già dai primi di maggio, fuori gara per quanto riguarda la sfida dei tormentoni eppure ancora in pista tra radio e streaming. A partire da 'No stress' di Marco Mengoni, ritmo martellante e testo eclettico che suggerisce un mantra da ricordare nel traffico di ritorno dal mare, ma anche 'Giovani wannabe' dei Pinguini Tattici Nucleari, praticamente un inno all'amore estivo. Infine un Jovanotti, che nella bella stagione ci sta sembre bene, con 'Sensibile all'estate', meno travolgente del solito ma leggera e spensierata. 

Inclassificabili

Immancabile la quota trash. Porta la bandiera Valeria Marini con 'Baci stellari' (senza il bisogno di aggiungere altro), a seguire Carmen Russo con la versione remix del Tuca Tuca e qualche nota di lambada, con la 'partecipazione straordinaria' del marito Enzo Paolo Turchi che balla nel video. Quasi salvo Cristiano Malgioglio e la sua 'Sucu Sucu', da qui a settembre gettonatissimo ballo di gruppo. 

La classifica dei tormentoni estivi

Di seguito la nostra classifica dalla posizione 10 alla 1. 

10 - 'Tropicana'. Boomdabash, Annalisa

Dimenticate lo "strano sogno di un vulcano e una città" con "gente che ballava sopra un'isola". Questa 'Tropicana' non ha nulla a che vedere con quella indimenticabile del 1984 cantata dal Gruppo Italiano. Sono i 'soliti' Boomdabash con il loro sound jamaicano, accompagnati da una voce di spessore come quella di Annalisa, che però non basta. La canzone è debole - anche se ci prova con delle parti disco - e fatica a farsi ricordare. Peccato perché il featuring prometteva (almeno sulla carta).

9 - 'Caramello'. Elettra Lamborghini e Rocco Hunt

Fuori Ana Mena, dentro Elettra Lamborghini. Rocco Hunt questa estate duetta con la popstar ereditiera che l'anno scorso ha conquistato le spiagge di tutta Italia con 'Pistolero'. Successo irripetibile. E infatti 'Caramello' più che un tormentone sembra la sigla di un villaggio turistico dei primi anni 2000. Pezzo anonimo. Per salvarsi in calcio d'angolo servirebbe qualche balletto virale su Tik Tok. 

8 - 'Pam pam pam pam pam pam pam pam'. Irama

Canzone onomatopeica per Irama, che vuole colpire già dal titolo ma lì si ferma. Apprezzabile la sua capacità di sperimentare - da 'Ovunque sarai' di Sanremo a questa ci sono un centinaio di bpm di differenza - anche se stavolta il risultato non è eccezionale. E' l'unico vero reggaeton dell'estate, ma in versione autotune. 

7 - 'Disco' (I love it)'. Ditonellapiaga

Una storia finita proprio d'estate, la stagione perfetta per dimenticare in fretta, magari in discoteca e ancora meglio dopo due gin tonic. E' questo lo spirito del pezzo estivo di Ditonellapiaga. Alla larga dai ritmi latini, la cantautrice propone un brano disco funk divertente e molto orecchiabile. Debole in confronto ai rivali più alti in classifica, ma di tutto rispetto. Una irresistibile voce fuori dal coro. 

Il video ufficiale di 'Disco (I love it)'

6 - 'Tribale'. Elodie

Sarebbe andata ancora meglio se avesse invertito l'uscita di questo singolo con il precedente 'Bagno a mezzanotte', ma la metà classifica non gliela toglie nessuno. Il ritmo di 'Tribale' è travolgente, anche se troppo pop per competere ad armi pari in questo campionato. Elodie entra comunque di diritto, dea quattro stagioni. 

Il video ufficiale di 'Tribale'

5 - 'Tori seduti'. J-Ax e Shade

Un po' Milano, un po' Madrid. J-Ax e Shade strizzano l'occhio alla Spagna in questo pezzo rap-dance, sia nel testo che a colpi di sound. Energia pura. Un divertente ritratto sociale tra poliamore, hype e OnlyFans, incorniciato in atmosfere latine. "Olè", "un dos tres" sul finale e il tormentone è servito. Anche se non è dei migliori dell'ex Articolo 31. 

4 - 'Mezzanotte'. Ana Mena

Il riscatto dopo Sanremo. La canzone è una bomba - sottovalutata in radio -, come la voce di Ana Mena. Un pezzo dance tra ritmi moderni e richiami al miglior Dj Prezioso degli anni '90, da ballare anche con 40 gradi all'ombra. Impossibile da dimenticare, neanche in hangover il giorno dopo. 

Il video ufficiale di 'Mezzanotte'

3 - 'Hula-Hoop'. Carl Brave e Noemi

Dopo il successo dell'anno scorso con 'Makumba', tornano con un'altra canzone dal titolo indie (e non solo quello). Coppia artistica ormai inossidabile, sono gli Al Bano e Romina delle estati romane, fra "telline" e "ferragosto a Terracina". Con uno stile tutto loro e riconoscibile si impongono ancora una volta sulla scena estiva senza l'esigenza di guardarsi intorno e temendo ben pochi rivali. 

Il video ufficiale di 'Hula-Hoop'

2 - 'Litoranea'. Elisa e Matilda De Angelis

Una fotografia perfetta dell'estate italiana, cominciando dal titolo. L'ascolti e sei già in vacanza, anche se ancora in fila alla cassa dell'Esselunga. Elisa - vera outsider della stagione - fa la differenza, Matilda De Angelis è il valore aggiunto. Coppia inedita e vincente. 

Il video ufficiale di 'Litoranea'

1 - 'La dolce vita'. Fedez, Tananai, Mara Sattei

Fedez è l'Edoardo Vianello di oggi. Il re dei tormentoni. Se l'estate scorsa con 'Mille' era riuscito nell'impresa di far cantare nella stessa canzone Orietta Berti e Achille Lauro, regalando una hit che ha fatto scatenare per mesi l'Italia intera, quest'anno fa il bis con due giovani artisti. 'La dolce vita', cantata insieme a Tananai e Mara Sattei, rilancia in chiave moderna sonorità tipicamente anni '60. L'accenno agli indimenticabili lenti, un twist preso alla larga e il testo vivace sono un mix irresistibile per i nostalgici dei 'vecchi tempi' e non. Un altro colpaccio. 

Il video ufficiale di 'La dolce vita'

Si parla di

I tormentoni dell'estate: la nostra top 10

Today è in caricamento