Domenica, 18 Aprile 2021

Venditti, l'appello ai cantanti: "Primo Maggio senza musica"

Un messaggio forte per far capire l'importanza degli artisti, "dimenticati" in questa emergenza

Antonello Venditti

Primo Maggio 2020. Riflettori accesi sul Concertone che quest'anno, a causa dell'emergenza coronavirus, non si terrà a piazza San Giovanni ma nel Teatro delle Vittorie - senza pubblico - in diretta su Rai3 dalle 20 alle 24, condotto da Ambra Angiolini. Una giornata in cui, da sempre, la musica è protagonista, ma mentre tanti cantanti italiani sono impegnati nell'evento televisivo - da Vasco Rossi a Zucchero e Gianna Nannini - Antonello Venditti chiede di andare controcorrente. 

Il cantautore romano ha lanciato un appello sui suoi profili social: "Il Primo Maggio vorrei si tramutasse in una giornata del silenzio della musica a favore di tutti quelli che ci lavorano senza essere minimamente calcolati né sentiti. Chiedo a tutti i miei colleghi una giornata lontana dai social e dalla televisione per far capire che la musica tutta è cultura e fa parte essenziale della nostra vita". Un messaggio chiaro in cui chiede anche "rispetto e diritti per chi ci lavora ed amore per i fan che l'aspettano e la amano incondizionatamente". 

"Antonello perché non parli? Antonello perché non ti fai vedere?", scrive Venditti in un dialogo immaginario con i tanti che gli hanno chieso di intervenire in questi giorni. "Il mio silenzio - risponde - lo dedico a tutti gli artisti veri che non hanno diritti e a tutti coloro che non hanno voce".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venditti, l'appello ai cantanti: "Primo Maggio senza musica"

Today è in caricamento