Domenica, 26 Settembre 2021
Spettacoli&Tv

Continua il caso "Otto e mezzo". Mentana: "Basta dietrologie"

Floris sostituisce la Gruber che sta ancora male ma, quando Striscia gli consegna il tapiro, dice che invece la giornalista sta benissimo. Il direttore del TgLa7 però dice basta

Giovanni Floris ha sostituito Lilli Gruber alla conduzione di “Otto e Mezzo”.

Un passaggio di consegne temporaneo, fino a che la giornalista non si ristabilirà da quei non ben identificati problemi di salute che da settimane la tengono lontana dal video. Tutto risolto per il meglio? Non si sa.

Enrico Mentana, in apertura del suo telegiornale, ha fatto un lungo discorso sull’argomento: “Vi dico subito che non avete visto Diciannovequaranta prima di noi perché da questa sera, fino a quando Lill Gruber non si ristabilirà - ancora sincerissimi auguri e un abbraccio da parte nostra - sarà Giovanni Floris a condurre Otto e mezzo subito dopo il telegiornale. Speriamo almeno che coloro in cerca di dietrologie non dicano 'non è vero che è stata male'. La si smetta, è abbastanza indecente il balletto a cui si sono associati anche i giornali di dietrologie prive di senso e del tutto irrispettose come una cosa mai piacevole, come il non star bene. Speriamo, non per Floris che seguiremo con la stessa passione, che Lilli torni presto”.

Quindi Lilli Gruber sta ancora male. Eppure un ridanciano Giovanni Floris, fresco di Tapiro d’Oro, aveva replicato serafico a Valerio Staffelli: “Lilli da quello che so sta pure bene. Fino a che ci sarà ci sarà da sostituirla io sono qua e poi torna lei. L’ho letto ora sui siti che prendo il suo posto”.

In tutto questo il boss Urbano Cairo ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera per parlare proprio della questione Gruber-Floris e dei risultati dell’esordio dell’ex giornalista di “Ballarò” sulla sua rete. “Lilli deve assentarsi per qualche tempo per motivi di salute. Abbiamo optato per un’idea, che la stessa Lilli condivide pienamente: chiedere a Floris di condurre la sua trasmissione, tra Giovanni e la Gruber c’è un ottimo rapporto e ci siamo tutti trovati in piena sintonia. (il rientro di Lilli) Dalle notizie che ho dovrebbe avvenire in tempi non lunghi, anzi abbastanza rapidi. Nel frattempo Floris piloterà un format consolidato e molto importante per la nostra rete, direi anzi fondamentale. Manterrà la stessa redazione, a partire dall’autore Paolo Pagliaro”.

Quanto al dato ascolti, Cairo non sembra preoccupato: ribadisce la fiducia “nel progetto di fascia quotidiana” di Floris e sui dati di “DiMartedì” dice che ha pesato l’abitudine del pubblico televisivo, troppo affezionato a “Ballarò” per cambiare canale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua il caso "Otto e mezzo". Mentana: "Basta dietrologie"

Today è in caricamento