Giovedì, 5 Agosto 2021
Spettacoli&Tv

Paris non è figlia di Michael Jackson: ecco perché ha tentato il suicidio

La 15enne sarebbe piombata nella depressione dopo aver scoperto che lei e il fratello Prince non avrebbero lo stesso padre biologico

All'origine del tentato suicidio di Paris Jackson, la 15enne figlia del re del pop, ci sarebbe la scoperta che lei e il fratello Prince Michael non hanno lo stesso padre biologico.

Secondo una fonte citata dal tabloid The Sun, Paris Jackson avrebbe sempre saputo che Michael Jackson non era il suo vero padre, ma era convinta che lei e Prince fossero fratelli naturali, figli di Debbie Rowe e di un padre sconosciuto.

La giovane Paris ha sempre avuto un rapporto molto stretto con il fratello maggiore, più grande di lei di un anno e scoprire che in realtà non sono fratelli avrebbe fatto precipitare Paris nella depressione, sfociata poi nel tentato suicidio, quando tentò di tagliarsi le vene dopo aver ingerito delle pillole.

Paris è stata informata della verità sulla propria nascita per prepararla all'eventuale battaglia legale da 26 miliardi di sterline tra la famiglia Jackson e la AEG, organizzatori dei concerti "This Is It", ritenuti responsabili della morte del cantante da parte della famiglia, come scrive The Sun.

La ragazza avrebbe detto di essere ormai stanca del "circo" della famiglia Jackson, anche se rimane molto legata alla nonna Katherine, e avrebbe espresso il desiderio di passare più tempo con la madre Debbie e con Diana Ross, la cantante regina della disco che Michael Jackson scelse come sua madrina di battesimo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paris non è figlia di Michael Jackson: ecco perché ha tentato il suicidio

Today è in caricamento