rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Spettacoli&Tv

In Italia sito per candidarsi a sperimentazioni su Parkinson: è della Michael J. Fox Foundation

Arriva anche nel nostro Paese il Fox Trial Finder, piattaforma online dove pazienti e persone sane possono proporsi per far parte di sperimentazioni cliniche

L'impegno della Fondazione Michael J. Fox, nata nel 2000 per opera dell'attore di "Ritorno al futuro", per la ricerca sul Parkinson non si arresta. Importanti novità anche per l'Italia: è stata lanciata anche nel nostro Paese "Fox Trial Finder", piattaforma online con la quale ogni paziente o persona sana può proporsi, in forma volontaria e anonima, per entrare a far parte di sperimentazioni cliniche sul Parkinson.

L'iniziativa, che vede la collaborazione con la Fondazione Grigioni per il Morbo di Parkinson di Milano, "mira ad offrire, anche ai pazienti italiani e ai loro familiari, l'accesso a nuovi trattamenti terapeutici. L'obiettivo - spiegano i responsabili dell'iniziativa - è abbattere il ritardo con cui all'incirca il 40-70% delle sperimentazioni iniziano in tutto il mondo a causa del numero insufficiente di pazienti. Grazie ad una attenta selezione che combina sia l'interesse dell'ammalato che la sua candidabilità a nuove cure, il Fox Trial Finder garantisce una migliore efficienza del processo di registrazione e di accesso a nuove terapie".

Il progetto, lanciato nel 2012 negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Irlanda, in Australia e in Canada ha già registrato oltre 23.000 volontari, disposti ad entrare nel trial clinico e contribuire a definire e accelerare la scoperta di una cura per il morbo di Parkinson. Le aspettative sono di riuscire a reclutare, entro la fine del 2013, 30.000 volontari in tutto il mondo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Italia sito per candidarsi a sperimentazioni su Parkinson: è della Michael J. Fox Foundation

Today è in caricamento