Mercoledì, 16 Giugno 2021
Spettacoli&Tv

Pif: “Basta autonomia alla Sicilia: abbiamo fallito”

Sul Fatto Quotidiano, Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, ha detto la sua sulla situazione socio-politica e culturale della sua amata terra d’origine: "Abbiamo perso: la mafia esisterà finché noi lo vorremo” ha detto

foto Facebook

Siciliano doc, nato a Palermo e orgoglioso delle sue origini, Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, è ormai uno dei personaggi più interessanti dello spettacolo italiano, in grado com’è stato di imporsi sulle scene mediatiche prima come inviato de ‘Le Iene", poi con le curiose inchieste per ‘Il Testimone’ e infine con il suo primo lungometraggio "La mafia uccide solo d’estate”.

In un'intervista pubblicata sul Fatto Quotidiano e riportata da Huffington Post, il regista e attore ha rilasciato dichiarazioni forti che suonano disilluse e amarissime: un duro “j'accuse" il suo che raccogliendo la provocazione del giornalista Pietrangelo Buttafuoco sull'eventualità di abolire l'autonomia regionale della Sicilia, ha replicato: “La nostra Regione ha dimostrato di non meritare l'autonomia e la facoltà di legiferare".

Forse è arrivato il momento di fermarci e riflettere. La Sicilia ha fallito. Non ha speso i soldi o li ha spesi male. Quando ha avuto l'opportunità, ha mostrato i vizi della politica centrale. La mafia esisterà fino a quando i siciliani lo vorranno, il giorno in cui si sveglieranno e diranno che non la vogliono più, la mafia prenderà un'altra strada.

Pif rincara la dose parlando di "fallimento" da parte della classe politica e, più in generale, dell'intero popolo siciliano.

Noi siamo i falliti. Niente avviene a caso. Se la classe politica ha sperperato il patrimonio non solo economico, ma culturale, la colpa è nostra che abbiamo permesso che lo facessero. Oggi non serve levare il sangue al tumore, non serve a niente. Abbiamo legalizzato gli inciuci, le ruberie, cosa andiamo a difendere? Abbiamo perso, è ora di riconoscerlo.

Ecco perché, secondo Pif, l'autonomia regionale andrebbe eliminata. "Meglio non averla", a fronte di una situazione socioculturale che appare ormai compromessa.

Non vedo nessuna luce in fondo al tunnel. Alziamoci in piedi e diciamo che abbiamo perso. Se dopo 69 anni l'autonomia, che poteva migliorare la qualità della vita, è stata usata in questo modo, non vedendo un cambio di mentalità, è meglio non averla. Perché un deputato siciliano guadagna quanto un deputato del Parlamento? La meritocrazia e la logica vorrebbero che l'amministratore di 60 milioni di persone percepisca di più di quello che ne gestisce 2. L'azienda di un privato lo farebbe.

Sul caso del governatore Crocetta, infine, Pif si limita a dire che "Crocetta divide e non unisce. Questo accade da molto prima dell’intercettazione”: parole le sue che parlano di rassegnazione e autocoscienza della sconfitta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pif: “Basta autonomia alla Sicilia: abbiamo fallito”

Today è in caricamento