rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Spettacoli&Tv

Pino Insegno presenta Giorgia Meloni sul palco, travolto dagli insulti

L'attore ha aperto l'ultimo appuntamento della campagna elettorale, a Roma, citando il Signore degli Anelli

Si è chiusa ieri a Roma la campagna elettorale del centrodestra. Tutti i partiti della coalizione si sono ritrovati a Piazza del Popolo per l'ultimo appello ai cittadini prima del voto di domenica. Protagonista assoluta Giorgia Meloni, che ha trainato gli 'alleati' Salvini, Berlusconi e Lupi nel rush finale. A presentarla sul palco è stato Pino Insegno, che per introdurla ha citato 'Il Signore degli Anelli', saga amatissima dalla leader di Fratelli d'Italia.

L'attore romano le ha rubato la scena per una manciata di minuti: "Figli di Rohan, fratelli miei, popolo di Roma. Verrà il giorno della sconfitta, ma non è questo il giorno. Oggi combattiamo. Sono qui per presentare una donna straordinaria, senza nulla togliere a tutta la coalizione ovviamente. Una donna, una madre, la prima presidente donna di un partito italiano e la prima presidente donna di un partito europeo. Signore e signori, verrà il giorno della sconfitta ma non è questo". Baci e abbracci sul palco tra Insegno e la Meloni, che ha poi congedato l'attore e preso la parola. 

Gli insulti sui social

La presenza di Pino Insegno a Roma per sostenere Giorgia Meloni è stata duramente criticata sui social, fino a sfociare in insulti. "Grande delusione. Quindi Pino Insegno è filo-fascista? Che schifo", "gli str*** prima o poi vengono a galla" si legge su Twitter, e ancora: "Si chiama Pino Insegno mica Pino Ingegno, che vi aspettavate?!". Una presa di posizione, quella dell'attore e doppiatore - 'colpevole' di essersi schierato pubblicamente con la coalizione 'sbagliata' - che in molti non gli perdonano, ma la vera questione è un'altra e qualcuno la solleva, come questo utente: "Gli insulti a Pino Insegno, 'colpevole' di aver presentato Giorgia Meloni sul palco di Roma, mostrano l'aggressiva intolleranza della sinistra italiana di oggi. Non sei dei loro? Sei un mostro, un bersaglio da colpire. E pretendono pure di dare patenti di democrazia agli altri". Infine un'altra importante riflessione: "Leggete i commenti su Pino Insegno e vi renderete conto perché nel mondo dello spettacolo si 'dichiarano' tutti di sinistra".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pino Insegno presenta Giorgia Meloni sul palco, travolto dagli insulti

Today è in caricamento