rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
stock

Pio e Amedeo, arriva un'altra frecciata a Fedez

Dopo il botta e risposta a distanza ecco sui social il nuovo post del duo comico pugliese

La notte ha portato consiglio a Pio e Amedeo, che dopo essere stati premiati ieri sera ai Seat Music Awards come "innovatori del linguaggio televisivo" - provocando la stizza di Fedez, tirato in ballo nel loro pungente monologo sul palco dell'Arena di Verona - oggi tornano a parlare, gettando benzina sul fuoco. 

Il dissing a distanza tra il duo comico pugliese e il rapper ha sollevato un vespaio, ma gli Emigratis di Foggia proseguono imperterriti sui loro passi: "Dedichiamo questo premio alla libertà di opinione - scrivono su Instagram - Augurandoci che la libertà non passi per le decisioni di qualche associazione, che la libertà non passi per l'oligarchia del gusto, augurandoci che la libertà rimanga tale e non sia una decisione di pochi che se ne fregano del sentimento popolare. Viva la libertà!". 

Ogni riferimento è puramente casuale? Sembra di no, soprattutto alla luce di quella libertà che Fedez ha detto si essersi visto togliere al concerto del Primo Maggio, accusando di censura la Rai, scagionata invece da Pio e Amedeo ieri sera davanti a milioni di italiani. E l'ennesima frecciatina è servita. Fedez, invece, per il momento ancora tace (o sta affilando le armi).

Il post di Pio e Amedeo

"La Rai è libera", Fedez replica: "Attacco senza contraddittorio"

Il velenoso botta e risposta è iniziato ieri sera sul palco dell'Arena di Verona: "La Rai è libera - hanno detto Pio e Amedeo - Ci avevano detto che censuravate e invece no. Dietro c'erano tutti i dirigenti e nessuno si è permesso di chiederci cosa avremmo detto. Se uno va in diretta dice quello che pensa. Anche un altro avrebbe potuto fare così, senza suscitare tante polemiche". Il nome di Fedez lo fanno poco dopo e lui replica tra le storie Instagram: "Bello, una delle cose più belle viste in Rai, una grande installazione artistica. Nella rete in cui non vorrebbero che tu citassi i nomi dei politici perché non è presente il contraddittorio, ti ripulisci la coscienza ingaggiando due rivoluzionari anticonformisti, cercando di attaccare l'avversario senza contraddittorio. Bravi tutti. Mi è piaciuto. Bravi Pio e Amedeo. Spero di diventare un giorno un anticonformista, un antisistema come voi".

Pio e Amedeo: "Se vi chiamano fro*i per ferirvi, ridetegli in faccia. La cattiveria non sta nelle parole ma nelle intenzioni"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pio e Amedeo, arriva un'altra frecciata a Fedez

Today è in caricamento