rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Spettacoli&Tv

Radio Belva chiude dopo la prima puntata

Mediaset manda ai box per una revisione il programma shock di Cruciani e Parenzo: ascolti bassissimi e troppo trash incontrollato

Neanche il tempo di riprendersi dalla visione dello scontro (quasi fisico) tra Vittorio Sgarbi e Giuseppe Cruciani che "Radio Belva" viene frettolosamente stoppato e mandato ai box.

Così ha deciso Mauro Crippa, direttore generale dell'Informazione Mediaset, che in una nota ha spiegato: "Ha provato a fare un giro di pista, ma è finita fuori alla seconda curva: ieri sera ho visto cose che non si possono vedere in onda, e che non possiamo e non dobbiamo permetterci di trasmettere".

L'esperimento di portare sul piccolo schermo il due irriverente de "La Zanzara" è naufragato senza speranza anche dal punto di vista degli ascolti: il programma con Cruciani e David Parenzo non è andato oltre il 2,79 per cento di share, portando davanti alla tv una media di 670mila spettatori (nonostante le risse, Emilio Fede nei panni di inviato - che pare tornerà anche nella prossima puntata - e la solita Annarella).

"Spesso ci si lamenta perché la televisione non tenta nuovi format e nuovi volti – ha scritto Crippa –  ma come sappiamo la strada della sperimentazione è piena di insidie e inevitabilmente anche di errori che devono essere corretti. Il prototipo di 'Radio Belva', dunque, rientra in officina per la messa punto. E per tornare prossimamente in gara nelle forme e nei modi che vi faremo sapere al più presto”.

Il direttore di Rete4 Giuseppe Feyles è un filino più critico: "Il programma non ha le caratteristiche di tono e contenuto adatti al prime time della rete. Ieri, in alcuni momenti, la concitazione della diretta ha preso una deriva non condivisibile, della quale ci scusiamo con il pubblico e gli ospiti in studio e in collegamento. Ringrazio comunque Cruciani e Parenzo, le cui capacità professionali non sono in discussione, e Videonews che ha realizzato il programma e che continuerà in futuro a fornire alla rete prodotti di qualità e successo".

Dagospia scrive che Berlusconi avrebbe visto la prima puntata di "Radio Belva" e non gli sarebbe dispiaciuta, al punto da aver ordinato di non cancellare il programma. Secondo Alberto Dandolo sarebbe pronto per "Radio Belva" un trasloco sulla giovanile Italia1. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Radio Belva chiude dopo la prima puntata

Today è in caricamento