rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Spettacoli&Tv

"Radio Belva" e l'intervista con il morto

Il programma di Parenzo e Cruciani, nella sua unica - finora - puntata, ha mandato in onda un'intervista su un tema di attualità che in realtà risale almeno a un decennio prima: l'intervistato nel frattempo è morto

Radio Belva continua a far parlare di sé.

Dopo la rissa quasi sfiorata in diretta da il conduttore Cruciani e un esagitato Vittorio Sgarbi e la conseguente chiusura forzata del programma dopo la prima puntata (con tanto scuse da parte di Mauro Crippa e Giuseppe Feyles, rispettivamente direttore generale dell'informazione Mediaset e direttore di Rete4), ecco una nuova polemica.

Una delle interviste tra gli abitanti di Matera mandate in onda nella finora unica puntata di “Radio Belva” su un tema d'attualità come l'omosessualità in realtà risale a una decina di anni fa e l'intervistato, tale Rocco Fortunato, è morto quasi sette anni fa.

La scoperta è stata fatta dal Quotidiano di Basilicata, che ha raccolto lo sfogo di uno dei figli: “Si riesce a immaginare la mia reazione e quella dei miei familiari nel vedere quelle immagini. Alla vista di mio padre in quel servizio mi è venuto un colpo al cuore. E la stessa reazione l’hanno avuta i miei cari. Mio padre è morto sei anni e mezzo fa, quasi sette, rivederlo lì in televisione, risentire la sua voce è stato scioccante. A prescindere dal contenuto dell’intervista, ma vedersi un proprio caro defunto in televisione, in prima serata ha scaturito in me forti emozioni. È’ stato davvero seccante vedere tutto questo”. Sentito da Repubblica,

David Parenzo – chiamato in causa direttamente dal Quotidiano della Basilicata – ha replicato di non saperne niente “(Davvero non se so niente, chiederò come è stata montata”).

La faccenda, oltre ad essere di cattivo gusto, rappresenta anche un problema dal punto di vista deontologico e apre interrogativi inquientati. Come sottolinea infatti Massimo Galanto su TvBlog, “Radio Belva è nato (ed è morto in attesa di resurrezione) come un programma televisov sotto testata giornalistica (Videonews – che peraltro 'vigila' anche sui contenitori della d'Urso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Radio Belva" e l'intervista con il morto

Today è in caricamento