Giovedì, 23 Settembre 2021
Spettacoli&Tv

"Schiaffeggia l'attrice per costringerla a una scena di nudo", Kim Ki-duk accusato di aggressione

Il famoso regista sudcoreano avrebbe colpito una delle protagoniste di "Moebius", che poi lasciò il set

Kim Ki-duk

Il regista pluripremiato sudcoreano Kim Ki-duk è stato accusato di aver colpito un'attrice mentre girava un film. L'ha riferito un portavoce della procura di Seoul. 

Kim ha girato film come "Pietà", col quale ha vinto il Leone d'Oro a Venezia, o "La samaritana" che gli è fruttato l'Orso d'Oro a Berlino. Secondo l'agenzia di stampa Yonhap un'attrice, la cui identità non è stata svelata, ha presentato una denuncia accusando il regista di averla schiaffeggiata sul volto mentre girava il film "Moebius" nel 2013, cercando di costringerla a una scena di nudo. In seguito l'attrice lasciò il film, un thriller basato sul tema dell'incesto. 

"Una denuncia penale è stata presentata contro il regista Kim Ki-duk e i procuratori hanno aperto un'inchiesta", ha fatto sapere il portavoce della Procura centrale di Seul, ma non fornito ulteriori dettagli. Gli agenti di Kim hanno negato le accuse, sostenendo che sono totalmente infondate. 

"Moebius" è stato inizialmente vietato nei cinema della Corea del Sud per oscenità, poi distribuito dopo il taglio di alcune scene. E' stato presentato fuori concorso alla 70esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, quattro anni fa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Schiaffeggia l'attrice per costringerla a una scena di nudo", Kim Ki-duk accusato di aggressione

Today è in caricamento