Martedì, 24 Novembre 2020

"Pretty Woman"? Una stupida commedia. Parola di Richard Gere

Per l'attore, protagonista di "Arbitrage", il film che lanciò Julia Roberts dà un'immagine falsa dei finanzieri di Wall Street

Richard Gere rinnega "Pretty Woman", la commedia sentimentale del 1990 che fece di Julia Roberts una star e contribuì a rilanciare la carriera dell'attore dopo una serie di fallimenti negli anni Ottanta.

L'accusa non è rivolta alla natura "favolistica" della storia scritta e diretta da Garry Marshall (versione moderna di Cenerentola ambientata tra alberghi di lusso a Beverly Hills e i bassifondi di Hollywood Boulevard, a Los Angeles) quanto alla rappresentazione buonista e falsa del personaggio del finanziere Edward Lewis interpretato proprio da Gere.

"Le persone mi chiedono di quel film ma io me lo sono dimenticato. Era una stupida commedia", ha detto l'attore durante la presentazione del suo nuovo film "Arbitrage", storia di uno squalo della finanza sull'orlo della bancarotta dopo aver navigato felicemente e senza scrupoli la stagione dei mutui subprime, una pellicola decisamente "molto più seria che ha una vera causa ed effetto".

"Pretty Woman" invece "ha fatto sembrare affascinanti i tipi di Wall Strett" ma "fortunatamente oggi siamo molto più scettici verso quel tipo di persone". 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pretty Woman"? Una stupida commedia. Parola di Richard Gere

Today è in caricamento