rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Spettacoli&Tv

La Guzzanti su Twitter: "Solidarietà a Riina e Bagarella", è polemica

La comica romana ha espresso tutto il suo sconcerto sul divieto imposto ai boss di partecipare all’udienza di Napolitano sulla trattativa Stato-Mafia

Tweet-shock quello che Sabina Guzzanti ha lanciato poche ore fa riguardo al divieto imposto ai due boss Riina e Bagarella di partecipare all’udienza del prossimo 28 ottobre, in cui il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano testimonierà sulla presunta trattativa tra Stato e Mafia.

"Solidarietà a Riina e Bagarella privati di un loro diritto. I traditori nelle istituzioni ci fanno più schifo dei mafiosi": questa è la frase che sta scatenando un vespaio di polemiche in Rete, dove gli utenti si stanno dividendo tra chi solidarizza con lei e chi, al contrario, biasima le sue parole.

L'unica reazione 'istituzionale' arriva dal presidente del Partito Democratico Matteo Orfini che è intervenuto molto duramente sostenendo: "La Guzzanti che esprime solidarietà a Riina dimostra che la crisi di una certa cultura 'di sinistra' è ormai irreversibile", frase alla quale la stessa destinataria del messaggio ha ribattuto con un nuovo post: "Andate a vedere #latrattativa e capirete perché i traditori nelle istituzioni fanno più schifo dei mafiosi o perlomeno stanno alla pari", facendo un riferimento diretto al documentario che ha appena realizzato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Guzzanti su Twitter: "Solidarietà a Riina e Bagarella", è polemica

Today è in caricamento