rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
una parola di troppo?

Selvaggia Lucarelli querelata da Salvini: "Ma non era contro il reato d'opinione?"

La denuncia per diffamazione dopo un tweet della giornalista, che ora si difende sui social

Doccia fredda per Selvaggia Lucarelli, convocata dalla polizia per un'indagine a suo carico. Il mistero si è presto risolto: una querela di Matteo Salvini per diffamazione. Il leader della Lega l'ha denunciata per un tweet dello scorso giugno in cui la giornalista si poneva domande sulla sua presenza - e quella di Giorgia Meloni - al funerale dell'ex cantante di Amici Michele Merlo. "E' un funerale in cui la presenza della politica dovrebbe significare qualcosa? No, solo passerella. Con tanto di cartolina da pubblicare sui social" aveva scritto la Lucarelli.

A distanza di mesi ecco la querela, come fa sapere su Instagram: "Matteo Salvini e la sua querela per una mia opinione. Ma non era quello famoso perché diceva che non si processano le idee? Questo almeno quando c'era da affossare la legge Zan". Se il Ddl sull'omotransfobia per Salvini sarebbe stato un modo che avrebbe impedito ai cittadini di esprimere liberamente le loro idee, con questa querela, secondo la giornalista, si starebbe muovendo sulla stessa linea.

La querela di Salvini

La Lucarelli, stupita ma neanche poi troppo, ha raccontato quanto accaduto su Domani: "Il poliziotto era molto gentile, si è scusato per la convocazione urgente, mi ha spiegato di essere stato incaricato dalla Digos di una città del nord Italia di farmi alcune domande. C'era un'indagine che mi riguardava a seguito di una denuncia per diffamazione - ha spiegato - 'Una denuncia di chi?'. 'Di Matteo Salvini', mi ha risposto il commissario con l'espressione di chi mi aveva appena diagnosticato un herpes zoster. Matteo Salvini. Quello che 'basta reati d'opinione', quello che ha contribuito ad affossare la legge Zan perché 'un conto sono le minacce, gli insulti o l'istigazione al terrorismo, altra cosa sono le idee, belle o brutte, che si possono confutare ma non arrestare'". Esatto, proprio lui.

Dire "Salvini sciacallo" non è reato: la querela contro Ilaria Cucchi archiviata dal tribunale di Milano

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selvaggia Lucarelli querelata da Salvini: "Ma non era contro il reato d'opinione?"

Today è in caricamento