rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Sanremo 2013

Luciana Littizzetto a Sanremo 2013 tra par condicio e satira senza censure

Lucianina scherza: "Di cosa parlerò all'Ariston? Se qualcuno avesse degli argomenti da propormi…"

Sanremo si avvicina, così come elezioni. E di che cosa parlerà Luciana Littizzetto sul palco dell'Artiston a febbraio 2013, in piena par condicio?

Dopo il polverone sollevato dalla battuta su Berlusconi e sulla politica in generale, quando a "Che tempo che fa" suscitò l'applauso del pubblico - e la reazione di Fabio Fazio - dicendo: "Monti ci ha messo tutte ’ste supposte una per una come le cartucce della cerbottana. Adesso torna Berlu e sale lo spread. Non dico un pudore, che è un sentimento antico, ma una pragmatica sensazione di aver totto il ca**o", si era addirittura ventilato che il Festival potesse essere spostato a dopo le elezioni proprio per "imbavagliare" Lucianina.

La RAI ha confermato le date di Sanremo e la polemica si è un po' smorzata, ma resta comunque il dubbio sugli interventi della Littizzetto.

È l'attrice stessa a scherzarci su dalle pagine del settimanale Oggi: "Imbavagliata non mi sono mai sentita in vita mia. Certo, a Sanremo, farò i conti con la par condicio, ma ho trovato le polemiche sulla mia battuta a Che tempo che fa francamente un po’ eccessive. È stata associata a Berlusconi, ma io parlavo dei politici in generale. Di cosa parlerò all’Ariston? Se qualcuno avesse degli argomenti da propormi… No, perché la politica no, le canzoni no, cose di Chiesa non è il luogo, il sesso a Sanremo fa brutto. Non so, faccio dei corsi di bricolage? Di cucina ligure? Volete mandarmi la ricetta del coniglio alle olive?".

Intanto, visto che il tema centrale di Sanremo sono le canzoni, Luciana Littizzetto prova ad associare un brano a ognuno dei principali protagonisti delle prossime elezioni: "Per Mario Monti ci vuole Salirò, di Daniele Silvestri; per Maroni Montagne verdi di Marcella Bella. A Bersani affiderei Guantanamera che il segretario del Pd dovrà cantare rigorosamente col sigaro in bocca. Grillo? Mmmh… Mi viene solo quel coro da stadio, quello che fa ‘la senti questa voce?….’ E per Berlusconi il capolavoro di Gigliola Cinquetti, quella che fa: ‘E qui comando io e questa è casa mia, ogni dì voglio sapere chi viene e chi va"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luciana Littizzetto a Sanremo 2013 tra par condicio e satira senza censure

Today è in caricamento