rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Sanremo 2013

La stampa dà i voti ai Big di Sanremo: bene gli Elii, bocciati i giovani dei talent

A poco più di due settimane dall'inizio del Festival, i giornalisti dei quotidiani più importanti hanno svelato i loro giudizi dopo i primi ascolti preliminari delle 28 canzoni dei Big

Gli addetti ai lavori che hanno avuto modo di ascoltare in anteprima i 28 brani dei Big di Sanremo 2013 stanno già facendo pronostici, regalando voti e bocciature.

Il verdetto dei giornalisti che hanno partecipato alla sessione negli studi Rai di Milano è quasi unanime nel premiare Elio e le Storie Tese: il gruppo è il favorito per la vittoria secondo Gino Castaldo (Repubblica), Paolo Giordano (Il Giornale), Federico Vacalebre (Il Mattino), Renato Tortarolo (Il Secolo XIX).

Bene anche gli Almamegretta e la sorpresa Maria Nazionale. Castaldo regala un bel 10 agli Elii, mentre Raphael Gualazzi si guadagna un 8, seguito da AlmaMegretta, Malika Ayane e Daniele Silvestri premiati a parimerito con 7. Sufficienti tutti gli altri (Marta sui tubi, Max Gazzè, Simone Cristicchi, Molinari e Cincotti) tranne le due voci da talent: Marco Mengoni e Annalisa Scarrone.

I 14 Big di Sanremo 2013

La new entry Chiara Galiazzo - che sarà sicuramente premiata al televoto, sostengono quasi tutti i giornalisti - si becca un 6. Secondo Marco Molendini de "Il Messaggero" le due canzoni di Chiara sono "pallide". La canzone di Simona Molinari e Peter Cincotti "sembra uscita dai cassetti di Lelio Luttazzi, sembra scritta per Mina". Male i Modà: "Libero" definisce il loro stile "furbo e radiofonico" mentre per "Repubblica" è "scontato e retorico".

Non resta che aspetta il Festival: il 12 febbraio è davvero vicino. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La stampa dà i voti ai Big di Sanremo: bene gli Elii, bocciati i giovani dei talent

Today è in caricamento