rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Spettacoli&Tv

Sanremo 2017: Conti-De Filippi mattatori, Crozza si riscatta dai fischi di anni fa

Sempre più feeling tra i due conduttori, vera certezza di questo Festival. Grande show dei super ospiti, Crozza ciliegina sulla torta. Tra i big escono con le ossa rotte le due coppie Nesli e Alice Paba, Raige e Giulia Luzi, e Bianca Atzei

"Dobbiamo ancora pedalare" ha detto Carlo Conti all'inizio della seconda serata del Festival di Sanremo, ringraziando il pubblico per il boom di ascolti dell'esordio, e stasera ha dimostrato che la bicicletta è quella giusta. Sempre più forte il feeling con Maria De Filippi, che non smette di mettersi in gioco pur restando in perfetto stile "C'è posta per te". Puntuale, ironica, praticamente una certezza (per il compagno di avventura e per gli ascolti), anche se a far vacillare l'eroica Maria è bastato un bacio rubato da Robbie Williams, che dopo la sua performance ha sorpreso la conduttrice baciandola sulle labbra. Un'ospitata sopra le righe, ce lo aspettavamo tutti, ma mai fino a questo punto.

E tra i super ospiti della seconda serata non è stato l'unico a dare una scossa all'Ariston. Esilarante Francesco Totti, prima nei panni del presentatore, poi protagonista di una divertente intervista, dove con la sua solita ironia ha parlato di famiglia, figli, futuro calcistico, prima di sfidare Conti a lanciare palloni in galleria. E' stato difficile riportare l'ordine. Grandi emozioni,poi con Giorgia e le sue indimenticabili "E poi", "Come saprei", "Di sole e di azzurro", e il puntuale omaggio della cantante a Pippo Baudo, perché in fondo "l'ha scoperta lui". Rock Keanue Reeves, che dopo una breve intervista, ha regalato una assolo di chitarra elettrica.

La risposta romana al trio toscanaccio dello scorso anno ha divertito, anche se ci si aspettava di più da tre mostri sacri della comicità come Enrico Brignano, Flavio Insinna e Gabriele Cirilli.

ENCOMIABILE LA COPERTINA DI MAURIZIO CROZZA - Un vero e proprio elogio alla donna, con cui il comico si è decisamente riscattato dei fischi del 2013, ormai entrati a far parte della storia del Festival. Crozza stavolta è stato più "vago" sui leader politici, e la frecciatina l'ha lanciata direttamente allo Stato: "Perché lo Stato è maschio - ha mirato dritto Crozza - Se da noi una donna è in stato interessante, lo stato è disinteressato alla donna. Ammettiamolo, le donne non solo fanno figli, ma se ne occupano più di noi. Si laureano con voti più alti ma trovano meno lavoro e quando lo trovano vengono pagate meno di noi. Che dire di più? Spegnete le luci e fate l'amore, fate i figli. E speriamo che siano femmine".

La gara prosegue senza sosta, lasciando l'amaro in bocca ad altri tre big, Nesli e Alice Paba, Bianca Atzei, e Raige e Giulia Luzi,  che nella serata di giovedì non canteranno le cover ma sfideranno Ron, Clementino e Giusy Ferreri, ultimi classificati della prima serata. Tra loro i due eliminati di questo Festival.

Ci sarà ancora da pedalare, sì, ma la strada sembra in discesa... Auditel docet.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2017: Conti-De Filippi mattatori, Crozza si riscatta dai fischi di anni fa

Today è in caricamento