rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Spettacoli&Tv

Sanremo 2017: fuori le due coppie di big, Ermal Meta vince le cover. Il riassunto della terza serata

Serata ricca di emozioni, delusione cocente per Nesli e Alice Paba, Raige e Giulia Luzi. Grande spettacolo Mike e LP

La terza serata del Festival ha regalato un grande spettacolo. Merito delle cover, un tuffo nel passato sempre emozionante, e dei super ospiti, Mika e LP, protagonisti di bellissime performance. Delusione cocente, invece, per le due coppie di big eliminate, Nesli e Alice Paba, Raige e Giulia Luzi.

LA DIRETTA

Ore 1:10
Arriva il verdetto. I big eliminati sono Nesli e Alice Paba e Raige e Giulia Luzi, fuori le due coppie del Festival. Ancora in gara, quindi, Ron, Clementino, Giusy Ferreri e Bianca Atzei.

Ore 00:55
L'ultimo super ospite, LP. Strepitosa la cantautrice americana, che travolge anche Carlo Conti e Maria De Filippi. E' per lei la prima standing ovation dell'Ariston dall'inizio di questo Festival.

1-68-22

Ore 00:50
Arriva il risultato delle cover. Al terzo posto Marco Masini con "Signor tenente", secondo posto Paola Turci con "Un'emozione da poco". Vince Ermal Meta con "Amara terra mia" di Domenico Modugno. 

1-68-23

Ore 00:14
Inizia la sfida tra i 6 big a rischio eliminazione. Parte Ron con "L'ottava meraviglia", poi Raige e Giulia Luzi con "Togliamoci la voglia", Bianca Atzei con "Ora esisti solo tu", Clementino con "Ragazzi fuori", Giusy Ferreri con "Fa talmente male" e chiudono il cerchio Nesli e Alice Paba con "Do retta a te".

Ore 00:00
Stop al televoto, e in attesa dei risultati Luca e Paolo, perfetti padroni del palcoscenico, regalano grandi risate con la loro irriverente ironia. 

Ore 23:30
Si continua con le cover di Samuel, che porta sul palco "Ho difeso il mio amore", e Sergio Sylvestre che fa ballare l'Ariston con "Vorrei la pelle nera". Dopo di loro Fabrizio Moro con "La leva calcistica del '68", che dedica al figlio. Poi tocca all'ultimo, Michelle Bravi con "La stagione dell'amore".

Ore 23:10
Altri due big a cantare le loro cover, prima Michele Zarrillo con "Se tu non torni", poi Elodie con "Quando finisce un amore", interpretazione che scuote l'Ariston. Poi è il momento di Anouchka Delon, figlia di Alain, e Annabelle Belmondo, nipote di Jean Paul, che accennano "Volare" e "Lasciatemi cantare". 

1-68-21

Ore 23:00
Sul palco Alessandro Gassmann e Marco Giallini per presentare il film "Beata ignoranza". Sono loro a presentare Marco Masini che canta "Minchia signor tenente", di Giorgio Faletti. 

Ore 22:50
Ancora cover. E' il momento di Gigi D'Alessio con "Nell'imensità", omaggio a Don Backy, poi Francesco Gabbani con "Susanna" di Adriano Celentano, la seconda del molleggiato scelta stasera dai big. 

1-68-19

Ore 22:30
Il primo super ospite, Mika. Scende dalle scale terrorizzato, poi si scioglie e regala una performance meravigliosa con le sue più hit e il toccante omaggio a George Michael. Non è mancato il messaggio arcobaleno, che certamente alzerà un polverone mediatico e politico. 

1-68-18

Ore 22:20
Paola Turci
sul palco con "Un'emozione da poco", una voce che buca, l'interpretazione non è da meno. Ovazione all'Ariston.

1-68-17

Ore 22:10
E' il momento della copertina di Maurizio Crozza, che si presenta vestito da Papa. Restando in tema "cover", il comico gioca sugli ultimi "governi fotocopia", poi evidenzia la caratteristica tutta italiana di rimpiangere il passato e di affossare le nuove generazioni. Chiude con una lettera di Platone, che parla di ragazzi maleducati, disobbedienti, e conclude: "Che dite, lo facciamo un passettino in avanti?".

1-68-15

Ore 22.05
Si ricomincia la gara delle cover, sul palco Fiorella Mannoia con "Sempre e per sempre", di Francesco De Gregori. Tanti applausi per lei, ancora prima di iniziare a cantare, non è più un segreto che è tra i favoriti di questo Festival.

2-8-74

Ore 22:00
Brividi con la performance de La Orquesta Reciclados De Cateura, artisti paraguaiani che hanno iniziato a suonare con degli strumenti costruiti da loro con tubi, bidoni, scatole e rottami trovati nella discarica dove vivevano. Sono partiti da lì, da una discarica, e ora si stanno facendo conoscere in tutto il mondo.

Ore 20:30
Si parte con le cover. La prima è Chiara che canta "Diamante", di Zucchero, canzone preferita della mamma e che le ricorda la sua infanzia, dopo di lei Ermal Meta con "Amara terra mia", dedicata a suo padre. Interpretazione straordinaria, ovazione in sala stampa. La terza cover è di Lodovica Comello con "Le mille bolle blu"decisamente, azzardato scegliere Mina, ci pensa Al Bano a riportare alta l'asticella con "Pregherò" dell'amico Adriano Celentano.

1-68-14

Ore 21:20
Ad aprire la serata il Coro dell'Antoniano, per la prima volta al Festival, per festeggiare i 60 anni dello Zecchino d'Oro. Impossibile non cantare, dal "Valzer del moscerino" a "Volevo un gatto nero", e ancora "Il coccodrillo come fa", "Quarantaquattro gatti" e "Le tagliatelle di nonna Pina". Un momento di grande tenerezza, ma soprattutto di allegria. Si inizia a cantare ancora prima di ascoltare le cover.

1-68-13

Ore 20:50
Si inizia con le 4 nuove proposte. Il primo a esibisrsi è Maldestro con "Canzone per Federica", una voce che ricorda incredibilmente quella di Marco Masin, dopo di lui Tommaso Pini con "Cose che danno ansia", brano molto radiofonico. E' la volta dell'unica donna in gara, Valeria Farinacci con "Insieme", che si fa decisamente rispettare, infine Lele, da Amici a Sanremo con "Ora mai". Vincono Maldestro e Lele, per una finale tutta al maschile venerdì con Leonardo Lamacchia e Francesco Guasti.

1-68-12

TUTTE LE COVER DELLA SERATA

Al Bano - Pregherò (Adriano Celentano)

Alessio Bernabei - Un giorno credi (Edoardo Bennato)

Michele Bravi - La stagione dell'amore (Franco Battiato)

Chiara - Diamante (Zucchero)

Lodovica Comello - Le mille bolle blu (Mina)

Gigi D'Alessio - L'immensità (Don Backy)

Elodie - Quando finisce un amore (Riccardo Cocciante)

Francesco Gabbani - Susanna (Adriano Celentano)

Fiorella Mannoia - Sempre e per sempre (Francesco De Gregori)

Marco Masini - Signor tenente (Giorgio Faletti)

Ermal Meta - Amara terra mia (Domenico Modugno)

Fabrizio Moro - La leva calcistica della classe '68 (Francesco De Gregori)

Samuel - Ho difeso il mio amore (Nomadi)

Sergio Sylvestre - Vorrei la pelle nera (Nino Ferrer)

Paola Turci - Un'emozione da poco (Anna Oxa)

Michele Zarrillo - Se tu non torni (Miguel Bosé)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2017: fuori le due coppie di big, Ermal Meta vince le cover. Il riassunto della terza serata

Today è in caricamento