rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Spettacoli&Tv

Sanremo 2017, l'usato sicuro delle cover regala un grande show

Una serata diventata ormai una certezza per il Festival, soprattutto per il gradimento. L'effetto nostalgia funziona, anche se Crozza lo smonta nella sua copertina. Eliminati Nesli e Alice Paba, Raige e Giulia Luzi

Al giro di boa del Festival, Carlo Conti e Maria De Filippi dimostrano di essere degli affiatati compagni di squadra, anche se nella serata dedicata alle cover è bastato issare le vele, al resto ci ha pensato la musica. Quella dei grandi, dei big "veri", come direbbero gli anti-sanremesi, quella rimasta nell'anima di questo Paese. E su questo siamo tutti d'accordo.

Un viaggio nel tempo ormai consueto al Festival, in grado di regalare sempre un grande spettacolo. E il vero spettacolo lo ha regalato Ermal Meta con "Amara terra mia" di Domenico Modugno. Un'interpretazione da brividi.

LA COPERTINA DI CROZZA - Un tuffo nel passato preso di mira da Crozza nella sua copertina. Tolto l'abito del Papa, indossato per una manciata di minuti facendo tremare Conti, giusto il tempo di buttare là un paio di battute su contrasti interni e corruzione, il comico ha giocato sul tema cover e puntato i riflettori sugli ultimi "governi fotocopia", poi la frecciata contro la nostalgia, contro quella caratteristica tutta italiana di rimpiangere il passato e di affossare le nuove generazioni. Chiude con una lettera di Platone che addita i giovani come maleducati, disobbedienti, e conclude: "Che dite, lo facciamo un passettino in avanti?".

MIKA E IL MESSAGGIO ARCOBALENO - E' ancora la musica a emozionare quando sul palco sale Mika, o meglio, scende le scale terrorizzatO, prima di sciogliersi e regalare una meravigliosa performance. Bellissima la sua dichiarazione d'amore alla musica, puntuale il messaggio arcobaleno che avrà fatto cadere dal divano Salvini&co: "La musica può cambiare il mondo intorno a te e ti può sempre dare una via d'uscita. Con la musica si può diventare di tutti i colori, una volta giallo, poi blu, violetto. Se uno pensa che un colore ha più diritti di un altro, o se un arcobaleno è pericoloso perché rappresenta tutti i colori del mondo, peggio per lui. Lo lasciamo senza musica". 

Ospitate veloci quella di Gassmann e Giallini (purtroppo), e delle "vallette mancate" Anouchka Delon, figlia di Alain, e Annabelle Belmondo (per fortuna). Strepitosa LP,  è per lei prima standing ovation dell'Ariston dall'inizio del Festival. Non è mancata la comicità, più irriverente stavolta con Luca e Paolo, che regalano anche un bel monologo sulla paura che coinvolge anche Maria De Filippi. Una menzione particolare la merita il Coro dell'Antoniano, che ha aperto la puntata con un medley dei grandi successi dello Zecchino d'Oro, e per 5 minuti magicamente siamo tornati tutti bambini.

GLI ELIMINATI - Delusione cocente per le due coppie di questo Festival, Nesli e Alice Paba, Raige e Giulia Luzi, eliminati. Loro, evidentemente, non hanno emozionato abbastanza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2017, l'usato sicuro delle cover regala un grande show

Today è in caricamento