Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sanremo 2018

Sanremo 2018, Favino commuove l'Ariston con il suo monologo sui migranti

Per pochi minuti, la gara si ferma e Favino dà voce a un immigrato con un monologo tratto da "La notte poco prima delle foreste",

Pierfrancesco Favino porta all'Ariston un brano da "La notte poco prima della foreste" di Bernard-Marie Koltès, un monologo per dare voce a un immigrato, che l'attore ha recentemente portato in scena a Roma al teatro Ambra Jovinelli. 

Una performance potente, in un Ariston completamente in silenzio, che l'attore porta a termine commosso fino alle lacrime. Mentre l'emozione era ancora nell'aria, subito dopo le ultime battute, è entrata in scena Fiorella Mannoia per cantare con Claudio Baglioni  "Mio fratello che guardi il mondo" di Ivano Fossati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2018, Favino commuove l'Ariston con il suo monologo sui migranti

Today è in caricamento