Giovedì, 5 Agosto 2021
Sanremo 2018

Sanremo 2018, il programma della seconda serata

In scaletta l'esibizione di quattro delle otto nuove proposte e di dieci dei venti Campioni in gara. Tanti gli ospiti italiani (con Vecchioni annunciato a sorpresa), poi Sting e Shaggy

Il tempo di gioire per gli ascolti record della prima serata di Sanremo 2018 (i più alti degli ultimi 13 anni, come ha ricordato in conferenza stampa Angelo Teodoli) e già è arrivato il momento della seconda serata. 

Si esibiscono per la prima volta quattro delle otto Nuove Proposte. Questo l'ordine di entrata: Lorenzo Baglioni, Giulia Casieri, Mirkoeilcane e Alice Caioli.

Tocca poi a dieci Campioni, la metà di quelli convocati da Claudio Baglioni: Le Vibrazioni, Nina Zilli, Diodato e Roy Paci, Elio e Le Storie Tese, Vanoni con Bungaro e Pacifico, Red Canzian, Ron, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Annalisa e i Decibel. 

In questa seconda serata non ci sarà Fiorello, ma il parterre degli ospiti è comunque nutrito. Baglioni li ha elencati in conferenza stampa, in ordine sparso. 

Ci sarà il mago Forest, per la parte comica. Poi Franca Leosini, "con una cosa che faremo insieme della quale mi vergogno anch'io e di cui lei è complice", ha anticipato ironico Baglioni. Tocca anche a Sting e Shaggy, con il brano "Don't make me wait", poi il cantante dei Police avrà un momento in solitaria per l'omaggio in italiano alla canzone nostrana, con l'esecuzione del brano scritto da zucchero: "Muoio per te".

Spazio anche a Roberto Vecchioni, che propone un brano del suo repertorio insieme a Claudio Baglioni, anticipato da un'introduzione recitata da Michelle Hunziker. Il Volo propone il più classico dei brani d'opera, il "Nessun dorma" dalla Turandot di Puccini, poi l'omaggio insieme a Baglioni a Sergio Endrigo sulle note di "Canzone per te", nell'arrangiamento di Luis Bacalov. Poi è la volta del duetto su "La vita è adesso". Grande musica italiana ancora con Biagio Antonacci, che canta "La fortuna che ci sei" e poi "Mille giorni di te di me" con Claudio Baglioni. 

L'altro grande momento della seconda serata è sicuramente l'arrivo all'Ariston di Pippo Baudo, a cinquant'anni dal suo primo Festival da conduttore nel 2018: il primo di ben tredici edizioni, che fanno di Sua Pippità il conduttore più longevo del Festival.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2018, il programma della seconda serata

Today è in caricamento