Martedì, 28 Settembre 2021
Sanremo 2019

Sanremo 2019, no comment di Baglioni sul conflitto di interessi: "Il Festival è più importante"

La prima conferenza stampa del Festival si apre tra le polemiche, ma sulla clausula trasparenza la Rai assicura: "C'è ed è stata rispettata". Annunciato anche Cocciante tra gli ospiti

Un Festival all'insegna dell'armonia. Parola di Claudio Baglioni, che durante la prima conferenza stampa, a 24 ore dal via, fa muro alle polemiche. Il presunto conflitto di interessi, che tiene banco ormai da giorni gettando su questa edizione l'ombra dell'"inciucio", viene nominato soltanto alla fine, quando il direttore artistico è già scappato via perché "le prove chiamano". 

Prima, però, un elegante no comment: "Io sono il sagrestano del Festival, ci tengo affinché sia una festa cantata ma cantata al meglio possibile. Qualsiasi personalismo riguardi me o qualsiasi altro dei protagonisti, cercherò di combatterlo perché il Festival è più importante di tutti noi. Raccoglie gli sforzi, le speranze, le emozioni e le aspettative di tantissime persone. Mi metto anche nei panni di un concorrente, quanto ha sperato e ambito di far parte del Festival, e se un elemento esterno, polemico, rovinasse tutto questo sarebbe un grande dispiacere e anche una piccola vergogna. Gli argomenti vanno presi uno per uno e senza mischiarli tutti e senza far prevalere il chiacchiericcio, perché veramente la sostanza del Festival è talmente importante che non va segnata e non va toccata".

Sanremo 2019: date, cantanti, canzoni, ospiti e tutto quello che c'è da sapere

A rispondere più chiaramente -  o almeno a provarci - il capostruttura di Rai 1, Claudio Fasulo, dopo che il direttore Teresa De Sentis aveva passato la "patata bollente" all'area legale, responsabile dei contratti. "La clausula trasparenza c'è ed è stata rispettata - assicura Fasulo - E' evidente che per avere un direttore artistico competente deve essere un esperto. Facciamo delle scelte inattaccabili dal punto di vista della qualità. Questa situazione è figlia di un mercato molto concentrato, ma nell'assoluta trasparenza del lavoro che facciamo vi invito a verificare. Il primo ospite, ad esempio, è Andrea Bocelli che con questo mondo non ha nulla a che spartire".

Sanremo 2019, conferenza stampa di apertura: gli ospiti

A proposito di ospiti, nel corso della conferenza, annunciato anche Riccardo Cocciante, che si esibirà nella seconda serata. La prima, invece, vedrà sul palco Andrea Bocelli, che duetterà con Baglioni sulle note de "Il mare calmo della sera" - brano con cui trionfò all'Ariston nel 1994 tra i Giovani - e passerà il testimone artistico a suo figlio Matteo. Tra gli ospiti della prima serata anche Giorgia, Claudio Santamaria e Pierfancesco Favino, protagonista di un siparietto con Virginia Raffaele. Nessun duetto sulle hit di Claudio Baglioni, must dello scorso Festival, ma su brani di altri autori o degli ospiti stessi. Insomma, Baglioni canta anche quest'anno: "Apriremo tre serate con mie canzoni, con il concetto del chorus per fare teatro, come negli ultimi concerti che ho fatto. Mi sono portato una parte della squadra che mi ha seguito nel tour, con coreografie ideate da Giuliano Peparini". Confermato l'omaggio a Mia Martini con Serena Rossi e l'arrivo di Louis Fonsi, forse unico nome internazionale. 

Sanremo 2019, tutti gli ospiti del Festival

Sanremo 2019, la politica lontana dal Festival

Nessun commento sulla polemica intorno al presunto conflitto di interessi - per cui è arrivato a Sanremo un tapiro gigante parcheggiato proprio sotto la sala stampa - ma sulla politica Baglioni è perentorio: "Il nostro Festival si basa sulle canzoni. Nella parte di intrattenitmento vinceranno la leggerezza e l'ironia, ma non è un Festival politico. Questo è certo". Per buona pace di Salvini, aggiungiamo noi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2019, no comment di Baglioni sul conflitto di interessi: "Il Festival è più importante"

Today è in caricamento