Giovedì, 23 Settembre 2021
Sanremo 2019

Baudo-Rovazzi al timone di Sanremo Giovani, Baglioni: "Accoppiata interessante"

Il direttore artistico del Festival conferma i due nomi in pole per la conduzione della kermesse dedicata ai cantanti emergenti che si svolgerà a dicembre

Pippo Baudo e Fabio Rovazzi alla conduzione del Festival di Sanremo Giovani? Le voci si fanno sempre più insistenti e a rispondere è Claudio Baglioni: "Mi piacerebbe, è un'accoppiata interessante. Li abbiamo incontrati, ma abbiamo incontrato anche altri". 

"Secondo me i cantanti potrebbero anche presentarsi da soli", dice scherzando il direttore artistico del Festival ai giornalisti dopo il concerto al Mandela Forum di Firenze per l'apertura del suo tour. Sanremo Giovani si terrà a dicembre, e alla domanda se ci si può aspettare Baudo e Rovazzi al fianco di Baglioni anche a febbraio, l'artista romano risponde: "Bisogna vedere come si comportano, perché c'è una selezione anche per loro, mica scherziamo". 

Sanremo 2019, la rivoluzione di Baglioni: stop alla divisione Big e Giovani. La gara sarà unica

Baglioni ha poi spiegato il funzionamento di Sanremo Giovani. "Lo schema prevede una settimana di attività intorno al Festival Sanremo Giovani. E' stata una mia ambizione, quella di riuscire a dare a questa rassegna una attenzione separata, unica, perché nel momento in cui si sovrappone con il Festival dei senior molto spesso è la parte che anche televisivamente viene confinata alla fine. L'ambizione – ha detto Baglioni – è quella di concedere a noi che ci lavoriamo ma soprattutto a questo talento giovane che sicuramente esiste nel nostro paese e che non ha tante formule per essere conosciuto, perché è diverso dal talent, che è un'altra storia". 

Una novità assoluta quella introdotta da Baglioni. "Quest'anno tutti i concorrenti partecipano gratuitamente e con una canzone inedita, mentre prima Area Sanremo sviluppava inizialmente anche gli interpreti. Le iscrizioni sono notevolmente aumentate – ha spiegato – significa ascoltare 800/900 canzoni, e poi c'è tutta l'Area Sanremo". In sintesi, la settimana prevede quattro tappe: preserali su Rai Uno con i quali si potranno conoscere più da vicino i 24 concorrenti che poi parteciperanno alla finale. Ci saranno poi due prime serate su Rai Uno, in cui verranno premiati come vincitori un artista interprete in ciascuna serata; i due parteciperanno direttamente al festival di febbraio insieme ai campioni. In gara quindi 24 artisti: 22 veterani e i 2 che avranno vinto Sanremo Giovani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baudo-Rovazzi al timone di Sanremo Giovani, Baglioni: "Accoppiata interessante"

Today è in caricamento