Domenica, 11 Aprile 2021

Chi è Junior Cally, il controverso rapper che fa scalpore a Sanremo

Un'infanzia difficile, i problemi con l'alcol e la musica che gli ha regalato un sogno

Junior Cally

Antonio Signore, questo il vero nome di Junior Cally, la maschera la mette solo per cantare. Sul resto il rapper non ha segreti, soprattutto dopo il suo libro autobiografico 'Il principe - è meglio essere temuto che amato', edito da Rizzoli, in cui si mette a nudo tra un'infanzia difficile e un'adolescenza passata ad inventarsi qualcosa per non essere più un emarginato. La musica, il suo riscatto.

Classe 1991, cresciuto nella periferia romana - a Focene, sul litorale - Antonio Signore ha un passato complicato. "Non avevo soldi ed ero visto come il poveraccio in mezzo ai miei compagni benestanti", si legge nel volume, in cui parla anche dei problemi avuti con l'alcol. Nel suo 'curriculum' anche una condanna per furto d'auto e di gomme: un anno e due mesi, che dopo il patteggiamento si è ridotta a 6 mesi con pena pendente, che quindi non ha dovuto scontare. Nel libro, poi, la malattia (non specifica quale), che per quattro anni lo ha fatto vivere nella paura.

Esordisce nel 2017 celando la sua identità con una suggestiva maschera antigas e pubblicando hit come 'Magicabula' e 'Bulldozer', ottenendo, solo su YouTube oltre 40 milioni di visualizzazioni. Nel 2018 esce il suo primo album ufficiale 'Ci entro dentro', che lo consacra - complice anche la copertina - al grande pubblico come "l'unico volto tra le maschere". Segue un anno di grandi cambiamenti, Junior Cally decide di svelare il mistero della sua identità attraverso il video di 'Tutti con me', primo singolo estratto dal nuovo lavoro discografico, il suo secondo album di studio 'Ricercato' che debutta direttamente al numero 1 della classifica FIMI dei dischi più venduti. In 'Ricercato' 12 tracce dove il rapper si racconta: partito dalla periferia romana, con un passato difficile alle spalle, grazie alla musica è riuscito a trasformare la sua vita e quella della sua famiglia. Tra i featuring del disco troviamo Livio Cori, Clementino, Jake La Furia e Highsnob.

Il caso Junior Cally a Sanremo 2020

La partecipazione di Junior Cally alla settantesima edizione del Festival di Sanremo ha sollevato una enorme polemica, partita soprattutto dal mondo politico. Nel mirino alcuni suoi brani come 'Magicabula', 'Streghe', 'Si chiama Gioia', in cui sarebbero presenti frasi violente e sessiste, motivo per cui è stata chiesta addirittura l'esclusione del rapper dalla kermesse. Una provvedimento che difficilmente arriverà, a pochi giorni dall'inizio del Festival, ma che richiama alla mente quella censura ormai superata da anni. O almeno così si pensava.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Junior Cally, il controverso rapper che fa scalpore a Sanremo

Today è in caricamento