Venerdì, 5 Marzo 2021

Paolo Brosio contro Achille Lauro: "Lasci stare San Francesco"

Durante la prima esibizione all'Ariston, il rapper ha interpretato una delle Storie del Santo che compaiono nella Basilica Superiore di Assisi

Achille Lauro

Il trasformismo di Achille Lauro al Festival di Sanremo ha colpito più della canzone con cui era in gara. Ogni performance un personaggio diverso, ma il colpo di scena della prima esibizione, quando tolse il mantello e restò in mutande, è incomparabile. Il rapper ha voluto interpretare in quel modo la celebre scena attribuita a Giotto in una delle Storie di San Francesco della Basilica Superiore di Assisi, quando il Santo si è spogliato dei propri abiti e di ogni bene materiale per seguire Dio.

Blasfemia per Paolo Brosio, che su Rai Radio2, durante la trasmissione 'I Lunatici', spara a zero su Achille Lauro: "Un conto è cantare, un conto è fare uno show legato al modo di vestirsi. Si è spogliato come San Francesco? Ma non scherziamo! San Francesco era un santo che viveva in povertà, non mi sembra che quel vestito fosse l'icona della povertà. Dai, su. Non ci siamo. E poi fa spettacolo, ma non c'entra con la musica".

A proposito di Sanremo, il giornalista non risparmia nemmeno Roberto Benigni: "E' un artista straordinario, ma stravolge tutto come vuole lui. Il Cantico dei Cantici viene tradotto alla fine in un amplesso senza fine, basato solo sull'aspetto fisico legato al sesso. Facciamo sesso tutti insieme e Beppe Vessicchio suona la musica. Mi sembra un po' riduttivo. L'amore di Dio non è questo". Amen.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolo Brosio contro Achille Lauro: "Lasci stare San Francesco"

Today è in caricamento