Domenica, 17 Gennaio 2021

Sanremo 2020, meglio e peggio della terza serata: Benigni tra Salvini e il Cantico dei Cantici. Tutti pazzi per Alketa

E' la serata "cover", dedicata al 70esimo anniversario del Festival. Achille Lauro canta 'Gli uomini non cambiano': vestito da David Bowie è più incisivo di tanti sermoni cervellotici sull'identità sessuale. Elettra Lamborghini e Myss Keta in versione lesbochic in 'Non succederà più'

Le esibizioni da ricordare

Raphael Gualazzi nella sua versione migliore, piano e voce, per 'E se domani', insieme alla talentuosa e bellissima Simona Molinari (che non ha niente, ma proprio niente, da invidiare a Georgina Rodriguez).  Potente la performane di Anastasio e PFM con 'Spalle al muro'. Endorfine a gogo con i Pinguini Tattici Nucleari, "quota" stravagante del Festival, protagonisti di un super medley sulle note di 'Papaveri e Papere', 'Nessuno mi può giudicare', 'Gianna Gianna', 'Sarà perché ti amo', 'Una musica può fare', 'Salirò', 'Sono solo parole', 'Rolls Royce'. Momento lesbo-chic con Elettra Lamborghini e Myss Keta, interpreti di 'Non succederà più': alla fine arriva il bacio. Raffinatezza allo stato puro con Tosca e Silvia Perez in una versione di 'Piazza Grande' con chitarra spagnola. Una menzione a parte spetta ad Achille Lauro, di cui scriviamo più avanti...

CITYNEWSANSAFOTO_20200207021351717-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2020, meglio e peggio della terza serata: Benigni tra Salvini e il Cantico dei Cantici. Tutti pazzi per Alketa

Today è in caricamento