Venerdì, 22 Gennaio 2021

Sanremo 2020, meglio e peggio della seconda serata: Fiorello show in versione De Filippi, Ricchi e Poveri in reunion

Cinque ore e un quarto di puntata. Tanti (troppi?) ospiti. Una kermesse più televisiva che musicale. Amadeus e Fiorello coppia di fatto. Salerno, D'aquino e Chimenti come il diavolo e l'acqua santa. Elettra Lamborghini tradita dall'emozione

Cinque ore e quarto di Festival. Tanto è durata la seconda puntata di Sanremo 2020. "E' l'una, possiamo rimandare qualcosa a domani?", incalza sul finire Tiziano Ferro, che lancia l'hashtag #fiorellostattezitto. Una puntata ampia, oltre che nei tempi, anche nei contenuti. Più show che gara. Un affollamento di ospiti che è antitesi dello stile ermetico dell'era Baglioni. E che conferma il timbro volutamente "televisivo" e nazionalpopolare di questa edizione. Una formula per ora vincente: riuscirà Amadeus a superare i 10 milioni di telespettatori del debutto?

Continua per leggere il meglio e il peggio della seconda serata di Sanremo 2020

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2020, meglio e peggio della seconda serata: Fiorello show in versione De Filippi, Ricchi e Poveri in reunion

Today è in caricamento