Mercoledì, 3 Marzo 2021
2 in più rispetto alla passata edizione

Sanremo 2021, record tra i big: "Saranno 26, 10 donne"

In gara due artisti in più rispetto allo scorso anno. L'annuncio di Amadeus: "Un segnale importante, la musica deve rinascere"

Nella foto Amadeus

La lista è pronta. Amadeus svelerà i nomi dei big protagonisti della 71esima edizione del Festival di Sanremo, in programma all'Ariston dal 2 al 6 marzo 2021 - e confermata dalla Rai e dal sindaco della città dei fiori - durante Sanremo Giovani, in onda dal Teatro del Casinò di Sanremo giovedì 17 dicembre in prima serata. Intanto annuncia la prima novità: "Quest'anno i cantanti in gara saranno 26, 2 in più rispetto all'anno scorso. È un segnale importante per dimostrare che la musica ci deve essere e deve rinascere".

Amadeus: "10 donne tra i big, ci saranno tanti giovani"

Un aumento, ha spiegato il conduttore e direttore artistico durante la conferenza stampa, che si è reso necessario "perché la proposta era enorme: ho ascoltato quasi 300 brani che mi sono stati inviati e rispetto ai 20 previsti, ce n'erano almeno altri 20 meritevoli. Ho avuto l'imbarazzo della scelta". Tra gli artisti in gara, ha aggiunto Amadeus: "Canteranno 10 donne. Sarà un Sanremo qualitativamente molto alto". E alta sarà anche la presenza dei giovani: "Ce ne erano tanti già l'anno scorso, ma quest'anno di più. Quest'anno la media si abbasserà ulteriormente, ci sarà una presenza giovane altissima sia tra le ragazze che tra i ragazzi. Sono canzoni fortissime, ci può essere l'indie, il trap, ma è una musica principalmente attuale e dal respiro internazionale". 

Parola d'ordine "rinascità"

Amadeus non ha dubbi: "La parola d'ordine di questo Festival è rinascita. La musica è bloccata da un anno, i balconi erano l'unico luogo dove far ascoltare musica. Proviamo a rimettere in moto tutto. La musica e tutti quelli che ci lavorano sono fermi e devono ripartire". Ancora nessuna indiscrezione, invece, sui co-conduttori, a parte Fiorello, che come nella scorsa edizione sarà l'imprevedibile spalla di Amadeus: "Ci dedicheremo alla parte ospiti e alla parte femminile di Sanremo dal 7 gennaio in poi - ha spiegato il padrone di casa del Festival - L'unica cosa a cui abbiamo pensato finora è stata la lista dei cantanti". Per la serata di giovedì 17 dicembre, però, promette altre sorprese. Lo scorso anno, proprio in occasione della finale di Sanremo Giovani, annunciò la presenza di Tiziano Ferro.

Sanremo 2021, nessun piano B: "Pensare di transennare la città è fantascienza"

Il Festival di Sanremo - già slittato di un mese, causa covid - è stato confermato per la prima settimana di marzo, sia dal sindaco di Sanremo che dal direttore di Rai1 Stefano Coletta, ottimisti su un miglioramento della situazione nei prossimi mesi, anche grazie al vaccino. Amadeus non ammette piani B: "Sanremo non si potrà fare in una situazione covid, anche perché ci sarà un palco esterno, i cantanti portano fan e non si può vietare alle persone di incontrare i loro beniamini. Stiamo parlando del più grande evento italiano. Sanremo è questo e lavoriamo affinché questo accada. Sarebbe fantascienza pensare di transennare la città di per non far accedere nessuno". Confermato anche lo storico Teatro Ariston, nonostante la sua complessità: "Nell'ambito della preparazione sono state prese in esame tutte le possibilità - ha spiegato Coletta in conferenza - ma con i vertici Rai abbiamo stabilito che in ottemperanza col Dpcm che sarà in vigore in quel tempo, l'Ariston resterà la sede del Festival. Stiamo lavorando affinché vengano messe in atto tutte le garanzie possibili, a partire dal pubblico, dal backstage, dalle presenze alle prove. Stiamo lavorando con efficacia perché non ci sia una location alternativa". Un Sanremo "normale", ha ribadito il direttore di Rai1: "Stiamo lavorando affinché la kermesse dal 2 al 6 marzo sia realizzata nella maggiore normalità. Ovviamente dopo le feste comincerà il countdown e quindi saremo più stringenti su quelle che saranno le norme da rispettare. All'Ariston ci sarà pubblico, ovviamente normato secondo quelli che saranno i criteri vigenti a marzo. Nel rispetto delle regole vogliamo che il prossimo Festival di Sanremo non sia il Sanremo del covid, ma della normalità e della rinascita".

Sanremo 2021, tra i big in lizza anche Lippi e il figlio di Celentano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2021, record tra i big: "Saranno 26, 10 donne"

Today è in caricamento