Venerdì, 14 Maggio 2021
"Tifo fedez"

Sanremo 2021, l’infettivologo Bassetti e i protocolli antiCovid: “L’ambiente mi è sembrato ipersicuro”

Il parere del direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova a “Un giorno da pecora” su Rai Radio 1

Matteo Bassetti in una foto di repertorio (ANSA/LUCA ZENNARO)

L’infettivologo Matteo Bassetti promuove i protocolli anti covid messi in campo al Festival di Sanremo 2021. Intervistato dal programma di Rai Radio 1 Un giorno da Pecora, il direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova ha detto: “L’ambiente mi è sembrato ipersicuro, tutti i protocolli mi pare siano stati rispettati”.

Bassetti ha poi commentato la questione di Irama, in quarantena dopo che due suoi collaboratori sono risultati positivi al coronavirus (lui però è negativo). Il cantante dovrebbe ritirarsi, secondo quanto prevede il regolamento, ma Amadeus durante la conferenza stampa di oggi ha lasciato una porta aperta per lui, ipotizzando una modifica al regolamento.

Circa la possibilità possa che Irama possa tornare sul palco del Festival entro sabato, Bassetti ha risposto: “Bisognerà vedere il protocollo, che io non conosco fino in fondo. Se dopo 4 o 5 giorni di contatto fa un test rapido e va bene potrebbe esser ragionevolmente liberato”. 

Sanremo 2021, Bassetti e la moglie Chiara commentano il Festival

Matteo Bassetti e la moglie Chiara hanno commettano in qualità di “gruppo d’ascolto” del Festival, la prima serata della kermesse dalla città dei fiori. Per la signora Chiara “i migliori sono stati Madame e i Maneskin, mentre per suo marito le interpretazioni più riuscite “sono state quella di Annalisa e di Fedez e Francesca Michielin”.

Bassetti e signora hanno entrambi apprezzato i conduttori Amadeus e Fiorello, ma sul look di Fiorello il virologo ha avuto qualche dubbio. “Non mi è piaciuto lo smoking di Fiorello, un po’ 'bragamolla', sembrava quello del mio bisnonno…”, è l’opinione di Bassetti, mentre sua moglie ha trovato Fiorello “po’ invecchiato, anche il baffetto non mi è piaciuto, è affascinante ma un po’ personaggio anni ’50”. 

Sanremo, le pagelle della prima serata: promossi e bocciati 

Sanremo 2021, quando Bassetti proponeva di riempire la platea dell’Ariston con 200 persone vaccinate

A fine gennaio, dopo le polemiche per lo stop all'ingresso di qualsiasi tipo di pubblico all'Ariston comunicato dal ministro della Cultura Dario Franceschini, Matteo Bassetti aveva lanciato una proposta: “Premiare alcuni operatori sanitari già vaccinati dal covid ed estratti a sorte offrendo loro la possibilità di assistere al Festival di Sanremo al Teatro Ariston al posto del pubblico e dei figuranti”.

Erano i giorni cui si discuteva sul Festival con o senza pubblico. “Se si decidesse per il pubblico, più che i figuranti, si potrebbe riempire il teatro, con una capienza ridotta, con persone già vaccinate”, era stato il commento di Bassetti, che poi aveva spiegato: “In Italia abbiamo un milione e mezzo di vaccinati , sono prevalentemente operatori sanitari e quindi si potrebbero, passatemi il termine, 'premiare' per il lavoro fatto nel 2020, alcuni operatori sanitari già vaccinati con la seconda dose che potrebbero essere estratti a sorte”. 

Sanremo 2021: cantanti, canzoni, ospiti, date e tutto quello che c'è da sapere 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2021, l’infettivologo Bassetti e i protocolli antiCovid: “L’ambiente mi è sembrato ipersicuro”

Today è in caricamento