Martedì, 13 Aprile 2021

La dietista di Noemi: "Ha perso 15 chili, ma non è una semplice dieta. Vi spiego tutto"

Parla Monica Germani: "Così ha capito che a non funzionare era l’atteggiamento che aveva nei confronti del cibo"

Noemi, 39 anni (Crediti foto Instagram)

Sul palco dell’Ariston, fasciata in un Dolce e Gabbana scintillante di Swarovsky, Noemi ha incantato tutti con la sua voce (canta Glicine, singolo del prossimo album, Metamorfosi) e con un aspetto diverso. Ma chi c'è dietro la sua trasformazione? La cantante romana nell’ultimo anno ha perso 15 chili seguendo un metodo che si chiama Meta  Experience, ideato dalla dottoressa Monica Germani.

Noemi dimagrita, parla la dietista 

La dottoressa di Noemi si racconta per la prima volta al settimanale Oggi, nel numero in edicola da domani. «Noemi ha capito che a non funzionare era l’atteggiamento che aveva nei confronti del cibo e che la soluzione non era non mangiare o mangiare meno. Ma per altri lo stesso percorso può condurre all’accettazione del fatto che le forme giuste, per il tipo di conformazione e metabolismo, sono altre, più morbide. Non tutti sono stati creati per avere un corpo statuario».

Noemi folgorante, Achille Lauro sorprendente, Annalisa super sexy: i look della prima serata

Germani poi precisa: «Quella fatta da Noemi non è una dieta ma un approccio interdisciplinare alle abitudini alimentari, al rapporto col cibo e alla “storia del peso”, che spesso affonda le radici nel Dna». Ma non è tutto: «A essere tassativa è la consulenza psicologica: il paziente inizia un percorso educativo-comportamentale che non funziona come la normale psicoterapia».

L'allenamento di Noemi: il metodo Tabata

Nei mesi scorsi Noemi ha raccontato di essersi sottoposta ad un allenamento specifico che porta il nome di Tabata. Ma che cos'è il metodo Tabata? Ideato negli anni '90 dall'omonimo scienziato giapponese, rientra nell'insieme degli allenamenti intervallati ad alta intensità – High Intensity Interval Training (HIIT) e può essere applicato all'Home Fitness tanto in voga in queste settimane. Consiste nell'esecuzione di sette o otto ripetute / ripetizioni al massimo dell'intensità, alternate da dieci secondi di recupero passivo. Ha il vantaggio d'essere molto breve, seppur faticoso, ma lo svantaggio di non prestarsi all'allenamento di chi sta approcciando per la prima volta alla ginnastica. 

Noemi racconta la sua metamorfosi: “Nell’altro corpo non mi sentivo più io” 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dietista di Noemi: "Ha perso 15 chili, ma non è una semplice dieta. Vi spiego tutto"

Today è in caricamento