Sabato, 15 Maggio 2021
occhio al look

Da Vittoria Ceretti top (model) a Francesca Michielin in versione fanciullina, i look della terza serata

Tra eleganti scelte di stile e dettagli che lasciano perplessi, ecco i look da ricordare nella serata di giovedì 4 marzo

Vittoria Ceretti e Franesca Michielin

Cala il sipario sulla terza serata del Festival: tutti i 26 cantanti in gara si sono esibiti nelle Cover di brani storici della canzone italiana, sfoggiando look che hanno confermato una presenza scenica non sempre ben riuscita. Non è il caso di Vittoria Ceretti che ha affiancato Amadeus nella conduzione figurando per un’immagine sì impeccabile, ma per nulla utile allo show che dopo Matilda De Angelis ed Elodie ne ha risentito parecchio. Ha fatto la valletta, insomma.

Orietta Berti è tornata in uno sgargiante completo rosso, Gio Evan è rimasto fedele al completo bermuda-giacca, Annalisa pare aver rispolverato l’abito giusto per un’adolescente pronta al primo sabato in discoteca. Quanto ad Achille Lauro, la sua personale interpretazione della musica pop merita menzione, ma rifugge qualsiasi classificazione.

Di seguito, le foto e i commenti ai look da ricordare.

Noemi. Dopo l’esordio in scenografico abito lungo, osa un top che mette in risalto la snella fisicità. Si apprezza la scelta che ben si adatta al brano ‘Prima di andare via’ cantato con Neffa, ma un po’ meno di pancia scoperta non avrebbe guastato. Comunque è bellissima. Voto 7.

Vittoria Ceretti. La modella bresciana entra in scena ed è subito passerella. Il portamento ineccepibile è quello della professionista, lo sguardo e l’atteggiamento quello di una giovane donna che tenta di non fare la bella statuina accanto ad Amadeus, ma non ce la fa. E’ top nell’anima Vittoria, e si vede da come posa anche quando pare assorta. Nero e rosa l’abito che segna l’elegante ingresso, luccica d’oro il secondo, certamente meno del collier che porta al collo. Il terzo è un gioco di trasparenze nere. Al look non le si può dare che il pieno dei voti, quanto a carisma ha parecchia strada da fare ancora.

Francesca Michielin e Fedez. L’abbiamo lasciata donna raffinata e oggi la ritroviamo più bambina; lui torna più variopinto che mai. Simpatici. Voto 6.

Francesco Renga con Casadilego. La cantante, al secolo Elisa Coclite, ha deciso di esibirsi con quello che pare un copridivano arrangiato alla buona; lui ammortizza il rinculo, ma l’effetto è terribile. Voto 4.

Bugo. Opta per il rosso stavolta, camicia, giacca, pantaloni, tutto. Non se ne comprende il motivo. Voto 4.   

Maneskin con Manuel Agnelli. Quando arrivano i Maneskin si sa che è show, di musica e di immagine. E stasera con camicie bianche  e corsetti rosa stretti in vita hanno confermato l’attitudine a stupire che trova in Agnelli un perfetto alleato. Voto 7.

Random con The Kolors. Il dolcevita rosso sotto una camicia discutibile in pendant con i pois della camicia di Stash. Che dire? Si premia l’accortezza, ma non si va oltre il 5.

Willie Peyote con Samuele Bersani. Loro, come due Cantanti al Festival di Sanremo di altri tempi. Niente orpelli, nulla che dia adito a distrarsi dalle voci. Il giudizio è “universale”: 9, per una straordinaria e apprezzatissima morigeratezza.

Orietta Berti. Anche stasera sfoggia se stessa Orietta, in un’apoteosi di paillettes rosse che sono luci su una donna che illumina con la sola presenza. Voto 9.

Gio Evan. Nella prima serata non si era sbagliato, il completo screziato giacca-bermuda è proprio voluto come divisa sanremese. Si continua a restare perplessi davanti a  queste ginocchia nude. Voto 5.

Antonella Ferrari. L’abito scelto dall’attrice e scrittrice che porta all’Ariston un estratto del suo spettacolo “Più forte del destino” ha un colore intenso, ma non quanto l’emozione suscitato dalla sua presenza. Voto 7.

La Rappresentante di Lista. Con un’icona come Donatella Rettore che con una disinvoltura invidiabile sfoggia collant a pois sotto una gonna cortissima, nulla è eccessivo. Voto 8.

Arisa e Michele Bravi. Gran classe Arisa: sono gli inserti di pizzo della giacca di lui a fare calare drasticamente il voto che, tutto sommato, è un 6.

Gaia. I guanti con le frange di una tenda dismessa restano impressi. In negativo, però. Voto 5.

Ibrahimovic. E’ uno sportivo, uno che è abituato a calzoncini e scarpette. Con l’eleganza non si trova a suo agio e si vede. Voto 4.

Annalisa. Torna sul palco con l’abito che sceglierebbe un’adolescente per il suo primo sabato in discoteca. Con gli stivali poi… Non ci siamo. Voto 5

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Vittoria Ceretti top (model) a Francesca Michielin in versione fanciullina, i look della terza serata

Today è in caricamento