rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Sanremo 2023

Chi sono i Modà, in gara al festival di Sanremo 2023

La storia della band capitanata da Kekko Silvestre comincia nei primi anni 2000 e vede nella pubblicazione dell’album “Viva i romantici” il punto di maggior successo

Amadeus ha annunciato la partecipazione dei Modà al Festival di Sanremo 2023. Per la band capitanata da Kekko Silvestre si tratta di un ritorno sul palco dell’Aristan. Ripercorriamo, intanto, la storia del gruppo.

Origini, nomi, debutto

La storia dei Modà ha inizio a Cassina de’ Pecchi (provincia di Milano) nel 2000, quando Francesco Silvestre - detto Kekko, classe 1978 - forma una band con Matteo Alberti ed Enrico Palmosi: i Pop Doc. Dopo una serie di concerti tenuti prevalentemente nelle regioni del Nord Italia, la band cambia nome in Modà, ispirati da una discoteca di Erba (provincia di Como). In un secondo momento si aggiungono alla band Diego Arrigono, Stefano Forcella e Manuel Signoretto. I Modà pubblicano nel 2003 il loro primo Ep, dal titolo “Via d’uscita”.

Primi album

Il primo album dei Modà è datato 2004 e ha come titolo “Ti amo veramente”. Grazie al singolo “Dimmi che non hai paura” e un tour in giro per l’Italia, il nome dei Modà inizia a girare con una frequenza sempre maggiore e la band partecipa nel 2005 a Sanremo giovani, con la canzone “Riesci a innamorarmi”. I Modà vengono eliminati durante la prima sera, ma la canzone piace sia al pubblico che alle radio e quando nel 2006 esce l’album “Quello che non ti ho detto” si impongono come una realtà della musica italiana. I Modà propongono un pop-rock molto melodico che ha, tra gli obiettivi primari, quello di emozionare l’ascoltatore di riferimento.con la propria vena romantica.

Il successo di Viva i romantici

Il terzo album, “Sala d’attesa”, vede un riassetto della band: il chitarrista “Tino” Alberti e il batterista Manuel Signoretto lasciano il gruppo, che va avanti con il leader e cantante Silvestre, il chitarrista solista Diego Arrigoni, il bassista Stefano Forcella e due novità: il chitarrista Enrico Zapparoli e il batterista Claudio Dirani. I Modà partecipano al Festival di Sanremo 2011 insieme ad Emma. La canzone ha come titolo “Arriverà” e si classifica al secondo posto (dietro a “Chiamami ancora amore” di Roberto Vecchioni). Il brano si rivela un grande successo e quando il 16 febbraio 2011 esce il loro album “Viva i romantici”, i Modà si impongono definitivamente,  stazionando in prima posizione in classifica per cinque settimane di fila e vendendo 480.000 copie.

I Modà al Festival di Sanremo

Nel 2013 i Modà partecipano al Festival di Sanremo con "Se si potesse non morire", ottenendo il terzo posto. Segue, poco dopo, la pubblicazione dell'album "Gioia". Nel 2015 esce l'album "Passione maledetta", preceduto dal singolo "E non c'è mai una fine".
Dopo ben quattro anni di pausa, nel 2019 i Modà pubblicano l'album "Testa o croce". Il successo di "Viva i romantici" resta lontano, ma il gruppo ha comunque un nutrito gruppi di fan.
Il 4 dicembre 2022 Amadeus annuncia la partecipazione dei Modà al Festival di Sanremo 2023.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi sono i Modà, in gara al festival di Sanremo 2023

Today è in caricamento