rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
La recensione

Carrie e Natasha (l'ex di Big) faccia a faccia nel terzo episodio di And Just Like That: la recensione

Il commento dell'episodio numero 3 del revival di Sex and the City che vede il ritorno dell'ex moglie di Mr. Big

Natasha è tornata! Il terzo episodio di And Just Like That vede il ritorno di un vecchio volto di Sex and the City. Come dimenticare l'ex moglie di Big, l'allora "20something" che rubò il grande amore della vita di Carrie Bradshaw (anche se solo per un breve periodo). Avevamo lasciato Natasha con i denti rotti per colpa di una caduta sulle scale dopo aver scoperto il tradimento di suo marito con Carrie, l'avevamo lasciata in un duro confronto con la protagonista di Sex and the City, confronto che viene riproposto, in una nuova versione, proprio nel nuovo episodio del revival della serie HBO. 

Il terzo episodio di And Just Like That torna a fare luce su uno dei personaggi meno amati dal pubblico di Sex and the City che, però, a oltre dieci anni di distanza è in grado di dare una bella lezione di vita sia a Carrie che a noi spettatori. Quella ragazza scelta da Big perché poco complicata, bella, giovane e apparentemente semplice da gestire ha modo di dimostrare, con un bello schiaffo morale alla giornalista di New York, di essere molto più matura di lei. Compassionevole, buona, altruista, Natasha incontra di nuovo Carrie dopo che quest'ultima l'ha letteralmente pedinata per scoprire se avesse continuato a sentirsi con suo marito negli ultimi anni. Perché questo dubbio? Perché nel suo testamento Big, per grande sorpresa di Carrie, ha lasciato un milione di dollari proprio alla sue ex moglie. A stupire in questo bellissimo confronto tra i sue personaggi che rappresenta, forse, uno dei momenti più belli della puntata, è il divario tra l'immaturità di Carrie che si conferma uno dei personaggi meno cresciuti di Sex and the City (forse anche per colpa di Big che non l'ha mai resa sicura del tutto del loro amore) e l'ammirevole maturità di Natasha oggi mamma, donna in carriera e altruista, anche nei confronti della donna che anni prima le ha distrutto la vita. 

Leggi la recensione del primo episodio di And Just Like That

Ed è così, in un bar qualunque nell'upper West Side di New York City, che Carrie e Natasha si chiedono scusa a vicenda e riescono ad andare oltre il passato, oltre il tradimento, dandosi emotivo e quella chiusura di cui avevano, forse, bisogno entrambe.

Oltre alla vicenda di Carrie e Natasha, però, questo episodio di And Just Like That punta i riflettori su ulteriori nuove tematiche. Prima di tutto viene spianato il terreno per l'imminente svolta omosessuale di Miranda che, non più soddisfatta del proprio matrimonio, sembra essere alla ricerca di nuove emozioni che troverà nel personaggio queer/non binary interpretato da Sara Ramirez. Viene perfino sfiorato un bacio tra le due.

E sempre sul tema della propria sessualità messa in dubbio c'è la rivelazione della seconda figlia di Charlotte che dichiara alla mamma di non sentirsi "una ragazza". La serie, mette ancora una volta, sul piccolo schermo tematiche e dibattiti che riflettono il bello e il brutto del mondo di oggi, confermandosi uno specchio fedele della realtà contemporanea che ci circonda. 

Cosa accadrà nel prossimo episodio?

La recensione del secondo episodio di And Just Like That

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrie e Natasha (l'ex di Big) faccia a faccia nel terzo episodio di And Just Like That: la recensione

Today è in caricamento