rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Russian doll 2

La spiegazione del finale di Russian Doll 2

Come si conclude la seconda stagione della serie Netflix di e con Natasha Lyonne

È appena uscita su Netflix e già sta facendo parlare di sè per il suo finale. È Russian doll 2, il secondo capitolo della serie ideata, prodotta e interpretata da Natasha Lyonne, volto noto al pubblico per la sua partecipazione a Orange is the new black. Dopo una prima stagione sorprendente, Russian doll torna a regalare emozioni con sette nuovi appassionanti episodi che lasciano il segno. 

La storia riprende quattro anni dopo quella della prima stagione con Nadia e Alan di nuovo protagonisti di viaggi nel tempo, questa volta, però, nel loro passato dove avranno modo di incontrare e capire meglio le persone della loro famiglia e risolvere qualche vecchia questione in sospeso. Ma, questa stravagante e bellissima trama come andrà a finire? Come si conclude Russian doll 2? Scopriamolo insieme.

Leggi la recensione di Russian doll 2

Come finisce Russian doll 2

Nel settimo e ultimo episodio di Russian doll 2 Nadia, che nei panni di sua madre ha appena partorito se stessa, si ritrova con una bambina (che è lei) e decide di portarla nel suo mondo, quindi nel futuro, per permetterle di avere una vita migliore della sua proprio perché lontana dal cattivo esempio di sua madre. Convinta della sua scelta, Nadia incontra Alan che quando scopre questo piano cerca di farle cambiare idea perché il presente si sta modificando in base ai cambiamenti che Nadia ha apportato nel passato in un vortice temporale che è finito nel caos più totale. I diversi universi paralleli, infatti, si mischiano e passato e presente non esistono più. 

Nadia, allora, capirà di dover portare la bambina indietro ed è così che si ritrova, salendo sull'ultima metropolitana, a dover affrontare sua madre e scegliere se restare con la vita che ha, anche se incasinata, o crearsi un futuro diverso. Nadia sceglierà di nuovo di crescere con quella madre un po' pazza e diventare la persona che è adesso che, per quanto strampalata, è comunque di valore. 

Allo stesso modo Alan, incontrerà sua nonna che gli dirà di non aver paura di vivere e non passare la vita ad avere paura di fare delle scelte e rischiare di sbagliare. Il ragazzo, così, capirà che errare è umano e fare un errore non vuol dire non valere come persona.

I due, alla fine, si incontreranno di nuovo a casa di Nadia alla veglia funebre di Ruth che è morta e, con il sottofondo musicale di Shine on your crazy diamond dei Pink Floyd si chiude il secondo capitolo di Russian doll

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La spiegazione del finale di Russian Doll 2

Today è in caricamento