rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023

La recensione

Marianna Ciarlante

Emily in Paris 3 è un gioiellino di cui è impossibile non innamorarsi

Chi non l'ha mai vista fa fatica a credere sia uno dei prodotti meglio riusciti di Netflix degli ultimi anni. Dopotutto Emily in Paris è una semplice commedia romantica su un'americana a Parigi, dove sarebbe la novità in tutto questo? Ma chi l'ha sempre seguita o chi se ne è innamorato da poco lo sa che dietro il pregiudizio e l'apparente frivolezza di questa serie c'è una grande capacità di intrattenere, accogliere, divertire, far sognare, emozionare, il tutto con una semplicità talmente coinvolgente da non volere più uscire dal magico mondo parigino di Emily. E questa terza stagione della serie con Lily Collins non fa altro che confermare la bellezza di una serie che è un vero e proprio gioiellino Netflix di cui è impossibile non innamorarsi. 

I nuovi episodi di Emily in Paris 3, infatti, sono una conferma, anzi, sembra proprio che questa serie abbia il potere di migliorare con il tempo, come il buon vino. Ogni stagione supera la precedente e rende la serie ancora più coinvolgente e perfettamente costruita per rendere ogni personaggio e ogni storia irresistibile. Di questa serie, dopotutto, non ci si stanca mai per il semplice fatto che riesce a colorare la vita di chi la guarda, renderla più dolce, più calda, più sognante. Per quanto ci sia una bella differenza tra la prima e la seconda parte di questo terzo capitolo di Emily in Paris, è impossibile non apprezzare l'evoluzione della storia e dei suoi protagonisti. 

Una grande rivelazione di questa stagione? Madeline, nonostante faccia capolino solo nei primi episod. Quello di Kate Walsh, infatti, è uno dei personaggi più irriverenti e affascinanti di questa serie che meriterebbe molto più spazio. Grandi conferme? Luc, Sylvie e la stessa Emily che dimostra di essere molto più matura e consapevole di sé in questi nuovi episodi.

Belli anche i colpi di scena, le storie d'amore non poi così banali come si potrebbe immaginare, belli gli insegnamenti e la morale dietro i comportamenti e le scelte dei singoli personaggi della serie.

Adorabile, graziosa, chic, elegante, questa serie ha una capacità che non tanti titoli Netflix riescono ad avere, quella di prendersi una grandissima fetta di pubblico dagli amanti delle comedy romantiche a chi, solitamente non le sopporta, dai più seriosi che trovano in questa serie una boccata d'aria fresca a chi ama da sempre sguazzare nello sdolcinato e puntando tutto su una solida leggerezza, Emily in Paris non fa che dare al pubblico tutto ciò di cui ha bisogno e che, spesso, non vuole ammettere, un po' di positività, leggerezza, calore umano e puro e semplice romanticismo. 

Voto: 8

Emily in Paris 4 ci sarà?

Si parla di
Sullo stesso argomento

Emily in Paris 3 è un gioiellino di cui è impossibile non innamorarsi

Today è in caricamento